Home Economia Crowdfunding, definizione e un esempio di successo

Crowdfunding, definizione e un esempio di successo

crowdfunding

I sistemi di finanziamento delle imprese sono cambiati in maniera significativa negli ultimi anni, sostenuti dalla digitalizzazione che ha portato grandi innovazioni anche in questo ambito. Il crowdfunding, in particolare, è uno degli aspetti più rilevanti e che consente alle aziende italiane – startup e PMI – di progredire nel proprio percorso di crescita più velocemente.

Che cos’è il crowdfunding

Il termine crowdfunding deriva dall’unione di due termini: crowd (trad: folla) e funding (trad: finanziamento) che danno vita al fenomeno del finanziamento collettivo volto a sostenere – attraverso la raccolta di fondi online – idee e progetti che altrimenti si svilupperebbero in tempi molto più dilatati.

Oltre a questa prima definizione semplicistica è opportuno ricordare quanto riportato dall’European Crowdfunding Network a proposito di questo termine che viene “Crowdfunding is a collective effort of many individuals who network and pool their resources to support efforts initiated by other people or organizations”.

Appare quindi evidente come gli elementi che contraddistinguono questo concetto siano da una parte la partecipazione da parte di un numero elevato di persone e dall’altro l’aiuto che viene fornito alle aziende per realizzare il proprio progetto. Le differenti tipologie di crowdfunding si differenziano per la modalità attraverso la quale un’azienda riesce a “ripagare” chi finanzia il proprio progetto: reward-based, donation-based, lending-based e equity-based sono solo alcune delle alternative a disposizione tra le quali l’azienda che riceve un finanziamento tramite crowdfunding può scegliere.

L’innovazione portata dal crowdfunding può essere riassunta, inoltre, in alcuni punti salienti tra cui:

  • digitalizzazione degli investimenti: a differenza di quanto accaduto in passato, la nascita di numerose piattaforme di crowdfunding ha permesso a tante imprese del nostro Paese e non solo di farsi conoscere e di digitalizzare il processo di finanziamento del proprio progetto;
  • ampliamento della base di investitori: la digitalizzazione, la diffusione della connessione ad internet e, in particolare, la democratizzazione da essa nata ha portato ad un ampliamento della base degli investitori. Oggi chiunque desideri diventare socio di un progetto in cui crede può farlo nel momento in cui questa azienda decide di avviare il crowdfunding.

Crowdfunding, un esempio di successo

Un numero crescente di aziende del tessuto imprenditoriale italiano sceglie il crowdfunding come la modalità di finanziamento più adatto alle proprie necessità. La partecipazione di diverse voci consente ai fondatori di un’azienda di arricchirsi di nuove idee e spunti riflessivi.

Tra le aziende che hanno scelto il crowdfunding c’è Fixool, il portale italiano che sta innovando in maniera radicale il mercato dei servizi di installazione, manutenzione, riparazione e assistenza per ambienti indoor. Al timone del progetto si trovano manager dall’esperienza internazionale in ambito multinazionale e startup, oltre che investitori privati sia italiani che internazionali.

Il progetto Fixool nasce dalla volontà di mettere il cliente al centro e da un approccio client first che ha portato ad una soluzione innovativa e funzionale per tutte le problematiche legate al servizio dell’Home Service.

La sicurezza delle transazioni e la facilità di accesso da parte dei clienti si muove di pari passo a quella offerta ai professionisti di questo settore. Il portale professionali infatti contiene al proprio interno solamente i migliori artigiani qualificati che possono intervenire in maniera trasparente e tempestiva per risolvere il guasto segnalato. Fixool quindi non solo consente di prenotare l’intervento di cui si ha bisogno (ad esempio. riparazione della caldaia), ma anche di scegliere il professionista che si preferisce grazie al sistema di recensioni affidabili e certificate.

Il team è intervenuto lungo l’intera catena di valore: dalla ricerca dell’artigiano fino al pagamento che avviene in circuiti sicuri e tracciati.

Fixool ha avviato la campagna di crowdfunding poche settimane fa ed ha già raccolto una somma significativa: chiunque desideri diventare socio del futuro dell’Home Service può investire in questo ambizioso – e al tempo stesso concreto – progetto. Una proposta unica, un modello di business scalabile e replicabile anche a livello internazionale.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome