Home Fisco Auto RC auto e moto 2020, cosa cambia con il Decreto Cura Italia

RC auto e moto 2020, cosa cambia con il Decreto Cura Italia

rc-auto-proroga-decreto-cura-italia

Il Decreto Cura Italia, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 17 Marzo e pienamente operativo, fa da corollario alle precedenti disposizioni per il contenimento del Coronavirus consentendo anche una serie di proroghe di scadenze e adempimenti: novità che interessano Rc auto e moto.

Infatti è stata disposta la proroga della validità dei contratti di assicurazione a 30 giorni. A livello contrattuale però, si potrebbe anche optare per la sospensione.

Vediamo tutte le possibilità.

Coronavirus: tutte le novità per famiglie e lavoratori

Rc auto e moto 2020: proroga validità 30 giorni

Il Decreto Cura Italia ha disposto il prolungamento del periodo di validità dei certificati Rc auto e moto a 30 giorni successivi alla scadenza.

La proroga è valida solo per le polizze con termine tra il 21 Febbraio e il 30 Aprile 2020.
Nel periodo supplementare le auto e le moto potranno circolare con assicurazione scaduta fino a 30 giorni, anzichè i 15 previsti dalla normativa vigente.

In ottemperanza alle nuove disposizioni del Decreto Cura Italia, la compagnia assicurativa deve mantenere attivo il contratto fino all’effetto della nuova polizza. Eventuali sinistri in questo lasso di tempo aggiuntivo sarebbero a carico della stessa.

Al termine del periodo di validità, gli interessati potranno:

  • rinnovare il contratto con la medesima compagnia, con decorrenza del contratto dalla data di scadenza originaria;
  • rivolgersi a una compagnia diversa, la polizza sarà valida dalla data del pagamento.

Sospensione Rc auto e moto: come richiederla

Viste le continue limitazioni alla circolazione, gli assicurati potrebbero pensare di interrompere momentaneamente l’assicurazione auto e moto.

La misura non è prevista dal Decreto Cura Italia ma è possibile ad alcune condizioni:

  • la sospensione deve essere prevista dal contratto;
  • regolarità dei pagamenti;
  • durata residua della polizza di almeno 30 giorni.

Diversamente dalla proroga, con la sospensione del contratto non è possibile circolare. La durata è a discrezione delle compagnie assicurative.

Per fare richiesta sono necessari:

  • modulo di richiesta, scaricabile dal sito della compagnia;
  • copia del certificato di assicurazione;
  • copia della carta verde.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome