Home Economia Consumatori La banca di domani? Tutta nei nostri smartphone

La banca di domani? Tutta nei nostri smartphone

L’alto livello di digitalizzazione che sta interessando sempre più settori della nostra vita, probabilmente non risparmierà nemmeno il mondo delle banche. Già oggi le operazioni che si possono fare dal proprio smartphone o device mobile sono diverse e agli sportelli fisici le code non sono di certo più quelle di una volta (per fortuna).

Negli ultimi anni è stato grande, per questo, il successo delle banche online, cioè quegli istituti che non presentano che qualche sede solo nelle città principali, restando virtuali per il 99% delle operazioni. Non a caso, secondo qualcuno il mondo del lavoro legato alle banche è destinato a cambiare fortemente: si parla di una riduzione di almeno il 30% dei posti di lavoro nel giro di pochi anni. Crederlo oggi non è poi così difficile visto che la battaglia a suon di tecnologie, di virtuale, di digitale, di fatto, la si sta già combattendo nel settore e ha ritmi sempre più veloci.

Ad alimentare questi cambiamenti non è la crisi economico finanziaria che ha interessato anche il settore delle banche, come qualcuno potrebbe ipotizzare, ma è più facilmente l’evoluzione tecnologica che fa passi da gigante non da un anno all’altro, ma, quasi, da un mese all’altro.

La banca del futuro è online

Le tecnologie che giocano un ruolo centrale per la banca del futuro sono sicuramente la telefonia, i chatbot e l’intelligenza artificiale. Queste riescono a consentire ad una banca di mettere a disposizione dell’utente molteplici servizi di qualità, senza che egli debba compiere nulla di difficoltoso, spostamenti fisici o altro. Basta un device mobile e si ha la propria banca, con tutti i suoi servizi classici, in mano, nel proprio telefono cellulare.

Il successo di queste banche online non è solo in Paesi all’avanguardia, ma è un trend globale che troviamo ovunque. La banca online in Italia oggi è qualcosa di normale da Nord a Sud, anche se gli utenti sono perlopiù giovani o comunque persone che non superano i 50-60 anni di età.

La banca on line offre molto spesso condizioni più vantaggiose rispetto alla “vecchia banca”. E può permettersele anche proprio grazie al fatto di non avere sedi fisiche da sostenere economicamente. Intuitiva e facile, grazie a questi sistemi digitali avanzati, diventa anche la gestione dei diversi prodotti finanziari.

Il prossimo passo quale sarà?

I vantaggi della banca e del conto online però non sono destinati ad arrestarsi qui perché l’evoluzione tecnologica è ancora in pieno svolgimento e punta ad offrire sempre di più. Il prossimo passo potrebbe, secondo alcuni, essere una banca che mette a disposizione del cliente i servizi di più partner per rispondere a più esigenze e a più problemi. In pratica possiamo dire che la banca del futuro avrà uno spirito social, cioè la capacità di mettere a disposizione del cliente più strumenti per il business e per la gestione finanziaria.

Come faranno gli istituti bancari via web a prevalere sui grandi colossi del settore? È possibile per una banca online “nuova” conquistare la fiducia del cliente? Sicuramente il fatto di presentarsi come una banca on line a zero spese aiuta e non poco, visto il costo che devono sostenere oggi i clienti solo per il fatto di avere un conto. In aggiunta si sfrutterà comunque anche l’appeal di tassi di risparmio migliori e una particolare attenzione al cliente. La banca del futuro, insomma, è la banca online e chi l’ha capito si sta già oggi servendo di questo conveniente, comodissimo e avanguardistico sistema di gestione dei propri capitali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome