Home Welfare Disabili Legge 104: le agevolazioni per auto tradizionali, elettriche e ibride

Legge 104: le agevolazioni per auto tradizionali, elettriche e ibride

Paolo Ballanti
legge 104 agevolazioni auto elettriche ibride

Agevolazioni legge 104 per auto elettriche e ibride. I disabili che acquistano auto ibride o elettriche hanno diritto alla detrazione Irpef ma non all’IVA ridotta al 4%. Questo il pensiero dell’Agenzia delle Entrate sulle agevolazioni riconosciute dalla Legge 104 per i veicoli destinati al trasporto di disabili.

E’ importante ricordare che dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 l’acquisto di auto ibride o elettriche gode di un incentivo statale, il cosiddetto Ecobonus auto, erogato sotto forma di sconto sul prezzo applicato dai rivenditori. L’importo varia in base alle emissioni di Co2, da un minimo di 1.500 ad un massimo di 6.000 euro.

Ma, per meglio comprendere l’importanza del parere dell’Agenzia, vediamo nel dettaglio, oltre a tutte le altre agevolazioni consentite con la Legge 104, quelle che riguardano le auto.

> Consulta lo speciale Legge 104 <

Legge 104: a chi spettano le agevolazioni auto 

Hanno diritto alle agevolazioni per l’acquisto dell’auto i soggetti:

  • Disabili con ridotte o nulle capacità motorie;
  • Disabili con gravi limitazioni nella deambulazione o colpiti da pluriamputazioni;
  • Disabili con handicap psichico o mentale destinatari dell’indennità di accompagnamento;
  • Sordi o non vedenti affetti da cecità assoluta o con un residuo visivo non superiore a un decimo a entrambi gli occhi (con eventuale correzione).

Per disabili psichici o con gravi difficoltà nella deambulazione si intendono coloro che sono affetti da handicap in situazione di gravità (ai sensi della Legge 104) accertato dall’apposita Commissione medica istituita presso l’Ausl territorialmente competente.

In particolare, coloro che hanno difficoltà nella deambulazione si trovano in questa situazione per effetto di patologie o pluriamputazioni.

Quando il portatore di handicap possiede redditi annui non superiori ai 2.840,51 euro all’anno ed è fiscalmente a carico di un familiare, le agevolazioni spettano a quest’ultimo se ha sostenuto il costo del veicolo nell’interesse del disabile stesso.

> Legge 104 e agevolazioni sull’auto <

Per quali veicoli spettano le agevolazioni Legge 104

Le agevolazioni spettano con riferimento a:

  • Autovetture destinate al trasporto di persone con al massimo nove posti (compreso quello del conducente);
  • Autoveicoli per il trasporto di cose o persone capaci di ospitare al massimo nove persone compreso il conducente e con una massa complessiva non superiore alle 3,5 tonnellate (elevate a 4,5 se a trazione elettrica o a batteria);
  • Veicoli destinati al trasporto di persone in condizioni particolari o di determinati materiali e oggetti, caratterizzati dall’essere dotati di attrezzature destinate a tale scopo;
  • Caravan, attrezzati per il trasporto e l’alloggio permanente di non più di sette persone compreso il conducente;
  • Veicoli a tre ruote per il trasporto di persone, nel limite massimo di quattro compreso il conducente;
  • Veicoli a tre ruote per il trasporto di cose e persone, nel limite massimo di quattro compreso il conducente;
  • Veicoli a tre ruote per il trasporto di persone in condizioni particolari o di determinati materiali e oggetti, caratterizzati dall’essere dotati di attrezzature destinate a tale scopo.

Legge 104 e acquisto auto: la detrazione Irpef

Ai soggetti sopracitati spetta una detrazione del 19% del costo sostenuto per l’acquisto del veicolo, da calcolarsi su un massimo di 18.075,99 euro. Le spese possono essere detratte per intero nel periodo d’imposta in cui il mezzo è stato acquistato o frazionate in quattro quote annuali di pari importo.

La detrazione può essere chiesta per un solo veicolo nell’arco di quattro anni decorrenti dall’acquisto. Nel “monte detrazioni” entrano le sole spese per l’acquisto con esclusione di quelle sostenute per adattare il mezzo alle condizioni del portatore di handicap.

Sono invece ammessi in detrazione i costi di riparazione (sostenuti entro quattro anni dall’acquisto del veicolo) con esclusione degli interventi di ordinaria manutenzione e i “costi di esercizio” come premi assicurativi e rifornimenti. Anche le spese di riparazione concorrono al limite massimo di 18.075,99 euro.

Se il nuovo veicolo viene riacquistato prima che siano trascorsi quattro anni l’agevolazione è applicabile solo se il precedente mezzo è stato cancellato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) perché destinato alla demolizione. Non spetta nulla se la cancellazione è determinata dall’esportazione del veicolo all’estero.

In caso di furto la detrazione per l’acquisto del nuovo veicolo entro i quattro anni si calcola al netto del rimborso assicurativo e comunque nel limite massimo di 18.075,99 euro.

Si perde la detrazione in caso di vendita del veicolo, a titolo oneroso o gratuito, prima che siano decorsi due anni dall’acquisto. In questo frangente è dovuta la differenza tra l’IRPEF al lordo delle detrazioni e quella al netto delle stesse.

Legge 104 e acquisto auto: IVA ridotta

Altra agevolazione spettante è quella di sostenere per l’acquisto del mezzo un’IVA al 4% anziché al 22.

La misura è applicabile per vetture nuove o usate con cilindrata non superiore a 2.000 centimetri cubici (con motore a benzina) o 2.800 centimetri cubici (con motore diesel), nonché i costi sostenuti per:

  • Aggiunta di optional (se contestuale all’acquisto);
  • Adattamento dei veicoli al portatore di handicap;
  • Riparazione degli adattamenti realizzati.

L’acquisto dev’essere effettuato direttamente dal disabile o dal familiare che l’abbia fiscalmente a carico.

A differenza della detrazione del 19%, l’aliquota IVA ridotta non ha limiti di importo ma può essere applicata una sola volta nell’arco di quattro anni decorrenti dall’acquisto.

Esenzione dal bollo e dall’imposta di trascrizione

Ai soggetti portatori di handicap spettano altre due agevolazioni legate all’acquisto di veicoli.

La prima è l’esenzione dal pagamento del bollo per i veicoli di cilindrata non superiore a 2.000 centimetri cubici (se a benzina) o 2.800 centimetri cubici (se a diesel), intestati al disabile o al familiare che l’abbia fiscalmente a carico.

L’agevolazione è applicabile ad un solo veicolo (qualora al soggetto ne sia intestato più di uno) senza limiti temporali né di importo.

La seconda agevolazione è l’esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà quando interessano i veicoli destinati alla guida o al trasporto di portatori di handicap, con esclusione di sordi e non vedenti.

Legge 104: agevolazioni per auto elettriche e ibride

L’Agenzia delle Entrate, rispondendo al quesito di un contribuente, ha chiarito che l’acquisto di auto elettriche o ibride in regime di Legge 104 dà diritto alla detrazione del 19% e NON all’aliquota IVA al 4%.

In pratica la legge consente agevolazioni solo a metà, perché la famosa aliquota agevolata al 4 per cento (anziché al 22%) non vale in caso di acquisto di auto elettriche/ibride. Una misura che rende sicuramente meno conveniente per una persona disabile dotarsi di un veicolo green.

Potrebbe inoltre interessarti il volume:

Applicare la legge 104/1992

Applicare la legge 104/1992

Marta Bregolato, 2015, Maggioli Editore

Questa nuovissima Guida pratica sull’applicazione della Legge n. 104/92 - Legge-quadro dedicata interamente alle persone affette da handicap (diritti per l’integrazione sociale, per assicurarne l’assistenza e la tutela e per l’inserimento nel campo della formazione...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome