6 marzo 2019: il tanto atteso giorno da milioni di italiani è finalmente arrivato. Da tale data, infatti, è possibile chiedere in via telematica, presso gli Uffici postali o CAF (Centri di Assistenza Fiscale), non soltanto il Reddito di cittadinanza, ma anche la Pensione di cittadinanza. In attesa che il D.L. n. 4/2019 (c.d. Decretone) compia il suo iter legislativo (è atteso a breve la conversione in legge e successiva pubblicazione in Gazzetta Ufficiale), è già possibile per i pensionati che vivono al di sotto della soglia di povertà – stimata in 780 euro dall’Eurostat – chiedere un’integrazione della propria pensione, fino al raggiungimento della predetta soglia. Quindi, ad esempio, chi riceveva finora una pensione di 500 euro, riceverà sulla rata pensionistica un’integrazione di 280 euro.

Ma quali sono i requisiti e le condizioni per ricevere la pensione di cittadinanza 2019? Bisogna fare un’apposita domanda per ricevere l’integrazione? Quali sono i trattamenti previdenziali che aumentano? Hanno diritto all’integrazione anche gli invalidi civili? A che età si riceve la pensione di cittadinanza? Andiamo per ordine e vediamo nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere sulla pensione di cittadinanza 2019.

Pensione di cittadinanza: cos’è e come funziona

La pensione di cittadinanza, parente stretta del Reddito di cittadinanza, è un sostegno economico rivolto alle persone anziane che vivono con un reddito mensile che è al di sotto della soglia di povertà stabilita dall’Eurostato, pari a 780 euro. Si tratta di una misura che ha la finalità primaria di aumentare le pensioni minime e di contrastare di conseguenza l’esclusione sociale.

A differenza del Reddito di cittadinanza, il pensionato che riceve l’integrazione non ha ovviamente l’obbligo di attivarsi nella ricerca di una occupazione. Quindi, si tratta a tutti gli effetti una misura di politica passiva, in quanto l’integrazione viene concessa senza l’impegno da parte del percettore ad attivarsi in percorsi formativi o d’inserimento lavorativo.

Pensione di cittadinanza: chi ne ha diritto

Per poter ricevere l’integrazione, è necessario:

  • essere titolare di una pensione inferiore a 780 euro mensili;
  • aver compiuto il 67esimo anno di età;
  • essere italiani o stranieri residenti in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 anni in modo continuativo.

Pensione di cittadinanza: requisiti reddito

Venendo ai requisiti reddituali e patrimoniali, da attestare con la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) al fine di ottenere l’ISEE, è necessario essere in possesso di:

  • un valore dell’ISEE non superiore ad euro 9.360;
  • un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ad euro 30.000;
  • un valore del patrimonio mobiliare, non superiore ad una soglia di euro 6.000, accresciuta di euro 2.000 per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di euro 10.000, incrementato di ulteriori euro 1.000 per ogni figlio successivo al secondo, nonché di ulteriori euro 5.000 per ogni componente con disabilità, come definita a fini ISEE;
  • un valore del reddito familiare, inclusivo dei trattamenti assistenziali percepiti, inferiore ad una soglia di euro 7.560 annui moltiplicata per il corrispondente parametro della scala di equivalenza.

Inoltre, con riferimento al godimento di beni durevoli nessun componente il nucleo familiare deve essere intestatario a qualunque titolo o avente piena disponibilità:

  • di autoveicoli immatricolati la prima volta nei sei mesi antecedenti la richiesta;
  • ovvero di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc;
  • nonché motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei due anni antecedenti;

fatti salvi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità.

Nessun componente, inoltre, deve essere intestatario a qualunque titolo o avente piena disponibilità di navi e imbarcazioni da diporto.

Pensione di cittadinanza: quanto spetta 

Come per il Reddito di cittadinanza è bene fare attenzione come il tetto dei 780 euro mensili si riferisce al singolo pensionato: ciò significa che in caso di una coppia di anziani la soglia va aumentata a 1.032 euro, in quanto bisogna fare riferimento ai parametri alla scala decisa dall’OCSE per nuclei familiari più numerosi.

Quindi, se un singolo pensionato che vive da solo percepisce una pensione mensile di 550 euro, grazie alla nuova misura prevista dal nuovo governo vedrà integrarsi la pensione per un importo di 230 euro, ossia fino a 780 euro. Differenti sono i calcoli da fare nel caso in cui il pensionato vive in affitto.

Facciamo alcuni esempi pratici per comprendere meglio come si calcola pensione di cittadinanza. Prendiamo il caso, ad esempio, di un pensionato titolare di assegno sociale (458 euro mensili) che vive da solo ed è in affitto. In tal caso, spetteranno:

  • 630 euro di integrazione;
  • più 150 euro di contributo per l’affitto;

pari complessivamente a 780 euro. Quindi si avrà un aumento di 322 euro

Se, invece, si considera una coppia di anziani, sempre senza casa (in affitto), spetteranno:

  • 882 euro di integrazione;
  • più 150 euro di affitto;

per un totale di 1.032 euro. Quindi si avrà un aumento di 574 euro mensili.

Pensione di cittadinanza 2019 Integrazione Contributo affitto Totale spettante Scala di equivalenza ISEE
1 componente over 67 senza casa 630 euro 150 euro 780 euro 1
2 componenti con più di 67 anni senza casa 882 euro 150 euro 1.032 euro 1,4

 

Pensione di cittadinanza: quali pensioni aumentano

Il D.L. n. 4/2019 specifica che la Pensione di cittadinanza non spetta soltanto per le prestazioni di previdenza (pensione di vecchiaia, pensione anticipata, pensione di reversibilità, ecc.), ma anche per le prestazioni di assistenza (come ad esempio la pensione d’invalidità).

Riepilogando quindi, la pensione di cittadinanza riguarda:

  • le pensioni minime;
  • l’assegno sociale;
  • gli invalidi civili;
  • tutte le pensioni al di sotto di 780 euro, comprese le pensioni di reversibilità.

Pensione di cittadinanza: aumento pensioni minime e assegno sociale

Ma di quanto aumentano esattamente le pensioni minime e l’assegno sociale?

Nel caso della pensione minima:

  • nel 2019, spetta un importo di 513 euro per 13 mensilità;
  • dal mese di aprile 2019, invece, grazie alla pensione di cittadinanza il pensionato vedrà integrato il reddito di 267 euro fino al tetto dei 780 euro.

Mentre nel caso dell’assegno sociale:

  • nel 2019, spetta un importo di 458 euro per 13 mensilità;
  • dal mese di aprile 2019, invece, grazie alla pensione di cittadinanza il pensionato vedrà integrato il reddito di 322 euro fino al tetto dei 780 euro.

Pensione di cittadinanza: aumento pensioni d’invalidità

Per comprendere meglio di quanto aumenta la pensione d’invalidità per gli invalidi civili, occorre prendere in esame l’importo dello specifico assegno e incrementarlo fino al tetto dei 780 euro, come indicato nella seguente tabella:

Pensione d’invalidità Importo pensionistico attuale Integrazione Limite ISEE attuale Limite ISEE previsto
Pensione ciechi civili assoluti 308,93 euro 471,07 euro 16.814,34 euro 9.360 euro
Pensione ciechi civili assoluti (se ricoverati) 285,66 euro 494,34 euro 16.814,34 euro 9.360 euro
Pensione ciechi civili parziali 285,66 euro 494,34 euro 16.814,34 euro 9.360 euro
Pensione sordi 285,66 euro 494,34 euro 16.814,34 euro 9.360 euro
Pensione invalidi civili parziali 285,66 euro 494,34 euro 4.906,72 euro 9.360 euro
Indennità mensile frequenza minori 285,66 euro 494,34 euro 4.906,72 euro 9.360 euro
Indennità comunicazione sordi 256,89 euro 523,11 euro Nessun limite 9.360 euro
Indennità speciale ciechi ventesimisti 210,61 euro 569,39 euro Nessun limite 9.360 euro
Assegno ipovedenti 212,01 euro 567,99 euro 8.083,89 9.360 euro
Lavoratori con drepanocitosi o talassemia major 513,01 euro 266,99 euro Nessun limite 9.360 euro

 

Pensione di cittadinanza: come fare domanda

La domanda può essere presentata:

  • in modalità cartacea, presso gli uffici postali avvalendosi del modello di domanda predisposto dall’INPS, a partire dal 6 marzo 2019 (e da ogni giorno 6 del mese). La domanda verrà inserita subito nel portale del Ministero del Lavoro dall’operatore di sportello di Poste;
  • online, direttamente sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali al link www.redditodicittadinanza.gov.it tramite le credenziali SPID;
  • la raccolta delle domande avverrà anche presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF).

Per tutte le novità inserite in Legge di bilancio 2019 consigliamo:

Legge di Bilancio 2019

Legge di Bilancio 2019

Giuseppe Moschella, 2019, Maggioli Editore

A fine anno e in extremis è stato dato il via libera definitivo da parte della Camera dei Deputati alla Legge di bilancio 2019. Questo nuovissimo ebook esamina le novità introdotte dalla Legge n. 145 del 30 dicembre 2018, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre 2018 ed entrata in...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


64 COMMENTI

  1. Sono un invalido totale al 100 % + accompagno e 104 art. 3 comma 3 e percepisco 292 € di assegno + 516 € di accompagno per un totale di € 809 posso integrare l’assegno di invalidità da € 285 a € 780 sommandola all’accompagno ? Grazie per la risposta

  2. Salve
    Io ho mia madre di 53 anni invalida al 100% e percepisce la pensione di invalidità civile da 280€ circa. Con indennità di accompagnamento sospeso perché in una struttura pubblica. (casa famiglia)
    Volevo sapere se posso fare la domanda della pensione e di cittadinanza.
    Grazie

  3. Sono un invalido totale al 100 % + accompagno e 104 art. 3 comma 3 e percepisco 285 € di assegno + 516 € di accompagno per un totale di € 813 posso integrare l’assegno di invalidità da € 285 a € 780 sommandola all’accompagno ? Grazie per la risposta

  4. Sono invalida al 76/cento isee basso solo pensione di invalidità 285 euro ho e la pensione di reversibilità di 500 euro ho 61anni, da gennaio mi è stato tolto l’assegno di 280 euro mensili lasciandomi solo 500 euro di reversibilità il che non mi da la possibilità di vivere, mangiare pagare le bollette e le medicine. Ho diritto a pensione di cittadinanza, oppure devo avere 67anni. Se non posso ottenere pensione di cittadinanza chiedo integrazione reddito di cittadinanza. Grazie aspetto vostra risposta

  5. Di Maio e Salvini siete uguali a tutti gli altri politici.Anzi ,visto che vi siete riempiti la bocca con la parola ” Cambiamento”,siete peggio del peggio della politica.
    Io non percepirò nulla perché secondo voi sarei ricco? Sto a carico di mia moglie che lavora ( insegnante) e ho 3 figlie.Affitto di 670,00 mensili più bollette varie.Vi farei campare a voi con il resto dei soldi che rimangono.Pagliacci.

  6. Basta leggere questi post per capire che nel nostro Paese c’è una gerarchia della disperazione, un limbo di persone invisibili e dimenticate i più ultimi e gli ultimi degli ultimi. Il reddito di cittadinanza per un attimo è sembrato un arcobaleno, un raggio di speranza. In tanti si sono illusi, ci siamo illusi.Invece no, noi invalidi non facciamo parte dei cittadini da aiutare e sostenere, siamo una casta a parte, non siamo nè poveri nè disoccupati, nè abbastanza precari. Sopravviviamo con la pensione di 280 euro al mese. Salvini e Di Maio, cari onorevoli, se siete qualcosa di diverso dalla vecchia politica di apparato, delle clientele, dello squallore umano e etico della prima e seconda Repubblica, se siete veramente la politica del cambiamento, la politica della gente e vicina agli ultimi, allora dateci un segno. Chiaro, forte, deciso. Noi vi abbiamo ascoltato, e dato fiducia. Ora tocca a voi fare qualcosa di concreto e di reale aldilà delle battute e degli slogan da Porta a Porta. Aspettiamo ancora con fiducia e tanta dignità. Se è vero che la vostra è la politica dell’inclusione sociale, dovete dimostrarlo con i fatti. Siamo invalidi ma non fessi. Non si può vivere con 280 euro al mese.

  7. Mio fratello di anni 61 vive da solo ha di proprietà una casa centro storico reddito catastale di 7.500 euro riconosciuta invalidità totale al 85% per ritardo mentale e ansia viene riconosciuto con totale e permanente invalidità lavorativa pari al 60%percepisce una pensione mensile di E. 292 , ha diritto alla pensione di cittadinanza

  8. Salve,sono una signora di 45 anni invalida da sempre. Ho il 100% di invalidità con inabilità lavorativa al 100% ,legge 104 art 3 comma 3 ma senza accompagnamento perciò percepisco 286 euro al mese. Purtroppo mi hanno messa pure Non collocabile e tutto questo per epilessia farmacoresistente con Stimolatore Vagale.
    Volevo chiederle gentilmente se potete dirmi se posso fare la domanda del Reddito di Cittadinanza dato la mia Giovane età!! Grazie.

  9. Se mio figlio che ha 43 anni ed ha una pensione di invalidita 74% (tumore) e vive a casa dei familiari con isee che supera quella richiesta ha diritto all’aumento?…

  10. Salve sono invalido al 100% .Come ex artigiano percepisco circa 400 euro IOART. e la pensione di invalidità circa di 410 europer un totale di 780 euro. ho diritto all aumento della pensione invali 0 la IOART.
    grazie Ho 66 anni

  11. Invalido al 90/cento isee basso solo pensione di invalidità 295 euro ho 54 anni, ho diritto a pensione di cittadinanza, oppure devo avere 67anni. Se non posso ottenere pensione di cittadinanza chiedo integrazione reddito di cittadinanza. Grazie aspetto vostra risposta

  12. cI COSTRINGONO CON 293 EURO CIRCA A PAGARE IL BOLLO AUTO A PAGARE IL CANONE MALEDETTO E A PAGARE L’IVA PER INTERO SU TUTTE LE BOLLETTE VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

  13. Salve io ho l’invalidità del 100% ed inabilità al lavoro ho 44 anni ho avuto una sindrome rarissima Guillain Barre’ era il 26 dicembre 2017 lavorarono come operaio e prenderò una busta paga di 1247 euro mensili il giorno 27 dicembre sono diventato invalido e percepisco 282 euro di cui 150 vanno a mia figlia per il tribunale mi ha imposto vorrei sapere da qualcuno come dovrei fare Grazie

  14. buongiorno sono invalido civile al 100%vivo in famiglia con i miei genitori , con un isee famigliare inferiore a 7000 euro , lamia pensione di invalidità e di 285,00 € + accompagno , ho diritto all’aumento pensionistico fino a 780,00€ ?
    grazie

  15. Salve
    Qualcuno potrebbe rispondere, grazie.
    Vorrei sapere quando e in che modo si dovrà richiedere l’aumento oppure avverrà in automatico, in quanto se ne occuperà l’INPS?

    Grazie

  16. Ottenuti i voti le promesse non sono state mantenute. Il governo a ” 5 stalle” ha ingannato gli invalidi. Si configura il reato di abuso della credulità popolare, non è un reato che prevede pene significative, ma una condanna in tal senso sarebbe un segnale forte per i venditori di fumo.

  17. Ho mio figlio invalido al 100%, percepisce una pensione di 285 €,non riusciamo ha comprare nemmeno il cibo, perche deve usare prodotti plasmon, mangia con il sondino, e possibile avere l’aumento dell’assegno che percepisce?

  18. buona serata mia moglie e’ invalida al 100% con accompagnamento e percepisce 285 euro mensili io pensionato guardano solo al suo red oppure a tutto isse perche io ho un isse di 15000 euro gli tolgono la pensione e cosa fanno grazie buona serata persico giacomo

  19. Buongiorno,
    Ho 63 anni, vedova nullatenente con invalidità civile al 85% dichiarata inabile al lavoro. Isee 0.0. Avrò diritto all’aumento, e quale sarà la prassi per ottenerlo?. Specifico che vivo in alto Adige e le cose qui sono un Po diverese che nel resto d’Italia
    Grazie

  20. salve sono disabile al 100% e percepisco solo 295 senza accompagnamento e vivo da solo in casa avendo aiuto alla caritas per il cibo , o diritto di un aumento ? avrò io l’aumento per poter vivere correttamente ? avendo anche 35 anni di contributi lavorativi senza percepire la pensione lavorativa ?

  21. Buon giorno sono disabile al 100×100 e il mio reddito personale e’ di 14.000,00 mila euro mi spetta un nuovo adeguamento come pensione di invalidita’che e’ di 285 euro grazie Michele

  22. Ho 48 anni e sono invalido da sempre ho il 76 per cento di invalidità sono nulla tenente e vivo da solo,ho diritto all’aumento dell’invalidità civile??????

  23. La questione è semplice noi invalidi che abbiamo meno di 50 anni non riusciamo a vivere con 290 euro circa al mese siamo esseri umani non chiedo troppo. un invalido come me inabile al lavoro perché sono un malato 048 oncologico se vivrò fino a 50 anni sarà un miracolo .se potevo lavorare avrei preso minimo 1150 euro al mese che sarebbe la busta paga minima per un lavoratore in Italia quindi la pensione dovrebbe partire da 1150 euro per tutti e non andiamo a raccontarla che i soldi non ci sono . Solo coi soldi sequestrati a Gheddafi e Saddam in Italia potrebbero risolvere i problemi della povertà in Italia .grazie e se non reagiremo moriremo in miseria e silenzio

  24. Sono una donna di 59 anni sono invalida al 100% con l’accompagno , che come già saprete i soldi dellaccompagno la legge che fece Renzi lo calcola come reddito quando sa benissimo che vanno per l’aiuto che mi viene dato da le persone che mi aiutano per l’igiene personale ecc ecc .a questo punto vorrei sapere visto che in realtà i miei soldi sono solo le 280 se dovessi percepire l’aumento con il vostro decreto devo fare la domanda?

  25. Salve sono Ercole volevo sapere,percepisco circa 295euro al mese,se rientro nel reddito dovrei percepire altri 500euro come dovrebbe funzionare secondo i parametri per spendere, ovviamente come faccio a sapere cosa e come gestire il mio denaro,è per il lavoro con l’invalidità che ho cosa posso fare ho cosa non posso fare, come fa lo stato a gestire l’attuale situazione.Grazie del vostro tempo.

  26. Salve ho una figlia di 6 banni che percepisce l’indennità di frequenza, vorrei sapere se anche a lei sarà aumentato l’importo, e se il reddito sarà preso in considerazione il mio o se viene preso in considerazione solo il suo.

  27. Buongiorno, desidero sapere per mia figlia di anni 40, riconosciuta da molti anni invalda civile al 100% ,con indennita’ di accompagnamento, ricevendo pensione Inps con accompagno intorno a 800 euro mensili, se rientra nella nuova legge dello stato approvata in questi giorni, se ci sono aumenti dell’importo gia’ percepito mensilmente,
    ringrazio per la risposta

  28. buonasera a tutti sono lucia, mio marito e cieco civile assoluto, e percepisce la pensione e l’accompagnamento, ma la famiglia e composta di 6 persone in affitto io disoccupata, e i miei figli studiano quindi abbiamo solo la pensione di mio marito, isee €0,00, mi chiedevo se l’aumento della pensione a € 780 tocca pure ai ciechi civili assoluti.

  29. Preciso che non ho Mai potuto purtroppo lavorare !!
    Chiedo che Non si dimentica sempre le persone con problemi!!
    Grazie

  30. Buonasera,
    sono una signora di 45 anni che da sempre soffre di epilessia e fin da giovane sono stata dichiarata invalida civile ed ora oltre ad avere un invalidità al 100% con la legge 104 art 3 comma 3 mi hanno pure messo non collocabile!! Volevo chiederle se io essendo purtroppo non collocabile ho diritto a qualche beneficio!! Ora purtroppo percepisco solo 280 euro circa al mese.
    Spero in una Sua risposta.
    Grazie, Nicoletta.

  31. Le informazioni sono sbagliate. Il limite isee non precede 16664 attualmente non c’è proprio limite isee….
    So che come moderatore puoi non pubblicare la mia segnalazione ma sei soggetto ad una denuncia, sappilo.

  32. Ma perché scrivete cose errate…. Intanto in tabella mancano gli invalidi totali, secondo in tabella i limiti di 16664 e di 4800 sono limiti da reddito e non ISEE. Ma lasciate perdere se non conoscete la materia… Ma siete 5stelle?

  33. salve mia figlia di 6 anni percepisce la pensione (indennità di frequenza), verrà aumentata a 780 euro?
    L’ISEE devo con disiderare quello personale di mia figlia?
    grazie mille

  34. Buongiorno,vorrei delucidazioni sull’evoluzione della mia pensione,sono un ivalido civile al 95% e incollocabile al lavoro,percepisco un assegno mensile intorno alle 280 euro co un isee pari a 0,00 . In che tempi e che modalità potrò usufruire di una pensione dignitosa,sperando cmq visto che da più di un anno ho chiesto di essere ricollocato al lavoro sebbene con la legge 68 avendo già la 104. e in attesa cosa posso fare per ricevere un aiuto concreto .
    Grazie

  35. Buongiorno sono un padre con una figlia inabile al 100×100 gli spetta pura aumento della pensione di invalidita

  36. Sono italiano invalido al 100% ricevo ogni mese circa 282.00 di pensione e basta.Sendo single le assistenti sociale preferiscono aiutare le famiglie e io che sono di single ogni tanto per 2,3 mesi prendo 200.00 di aiuto della assistenza sociale.
    Cosa posso o devo fare per aumentare il mio reddito ❓❓❓
    Grazie mille

  37. Percepisco una pensione di invalidità civile di 282,55 con percentuale 85%.Non ho reddito. Lavora solo mia moglie. Nei conteggi l’integrazione fino a 780 fa fede l’isee del nucleo familiare o solo il mio.Grazie

  38. Percepisco una pensione di invalidità civile di 282,55 con percentuale 85%.Non ho reddito. Lavora solo mia moglie. Nei conteggi fa fede l’isee del nucleo familiare o solo il mio.Grazie

  39. Buongiorno sono Davide ho 52 anni e un’invalidità del 100% con handicap grave, legge 104, iscritto alle categorie protette, prendo una sussidio di €295 mensili.
    Ho un reddito pari a zero, sono disoccupato con gravi problemi di inserimento a lavoro, a causa della mia malattia non riesco a lavorare” tra l’altro non ho mai ricevuto un offerta di lavoro.( Forse perché il tutor ritiene che non sono in grado di lavorare)
    Non ho nulla di materiale, la macchina non ce lo, in compenso ho un figlio di 18 anni studente.
    Avrò la possibilità di integrare a €780 come promesso dai nostri governanti?
    Devo fare domanda per l’integrazione scatta in automatico devo rivolgermi a qualcuno.
    Grazie anticipatamente.
    Aspetto vostre notizie.

  40. Mio figlio (invalido) di tre anni percepisce indennità di frequenza…anche questa verrà aumentata????

  41. L’invalidità civile attualmente non è legata all’ISEE ma al reddito limite per che è per i invalidi civili dal 75 al 99% 4800 euro e per gli inabili al lavoro 100 % 16.600 euro . Ora si vuole prendere il limite isee per tutti 9.300 euro o che si farà? Come spesso succede prima si promette e poi si pensa. Ho paura che gli invalidi si sveglieranno con un gran mal di testa e brutte sorprese.

  42. Salve, sono un’invalida civile totale al 100%, percepisco pensione di inabilità e invalidità civile. Mio marito non lavora, non ha reddito, abbiamo un’ISEE di 7.600 euro, mi spetterà anche a me l’integrazione a 780 euro dell’assegno di invalidità civile? Grazie. Titti

  43. Salve, sono un’invalida civile al 100%, percepisco pensione di inabilità e invalidità civile. Mio marito non lavora, non ha reddito, abbiamo un’ISEE di 7.600 euro, mi spetterà anche a me l’integrazione a 780 euro dell’assegno di invalidità civile. Grazie. Titti

  44. Buongiorno io sono invalido civile per73% prendo una pensione di 282 euro circa al mese non lavoro vivo da solo e non possiedo nulla e con quei soldi non pago nemmeno l affitto..la mia domanda é..rientro anch’io nella pensione di citadinanza e se é SÌ quando vengono aumentate? ìn che mese?…l ultima domanda vengono aumentare automaticamente o cé da fare un iter…cioé consegnare documentazione?vi ringrazio dell attenzione ..aspetto risposta ..un abbraccio…

  45. Mia figlia eha 22 anni ed invalida al 100’% per malattia rara riveve pensione di invalidità civile +indennità di accompagnamento gli verrà integrato l’aumento???

  46. salve, ho una disabilità al 100% e lavoro presso il pubblico con tempo part time, il mio reddito annuale è di 12.000 euro, con questa riforma del reddito di cittadinanza e i limiti di reddito isee a 9.300 perderò il diritto alla pensione di reversibilità dei miei genitori? Grazie

  47. sono invalido con 74 x100, prendo 292 euro, non ho redditi, ma vivo con mia madre che ha la sua pensione e una piccola casa di sua proprieta’, io rientro nel reddito o questo mi penalizza, grazie

  48. salve sono un invalido civile con 80% ho isee alta mi aspetta anche a me il redditto di cittadinanza.se mi fanno anche a me le tre offerte di lavoro come il reditto di cittadinanza e se non le accetto mi tolgono assegno di invalidita?

  49. Buona sera,gentilmente vorrei sapere essendo invalida al 100% con ricorso vinto per l’acconpagno e in attesa di avere gli arretrati e l’assegno mensile rientro negli aumenti della legge di pensione di cittadinanza invalidi civili? ☺️

  50. ciao l’aumento dell’assegno di invalido civile non fa cumulo con famigliari . e personale quindi l’isee si riferisce al solo invalido….

  51. Buon giorno,sono invalido civile 100×100 con accompagno,più una piccola rendità per infortunio sul lavoro,isee 1237,74,mi spetta anche a me l aumento?mia moglie anche lei invalida parziale289 euro chiaramente isee citato sopra,spetta l aumento?ringrazio in anticipo posso avere chiarimenti del tutto,buon giorno.GRAZIE.

  52. buongiorno, sono una moglie di 64 anni invalida civile all’80% e percepisco un assegno sociale di invalidità di 282 euro.Con la manovra ho diritto alla pensione di cittadinanza? A che età l’assegno sociale si trasforma in pensione? Mio marito è pensionato devo fare cumulo con la sua pensione. Non possediamo niente.
    Grazie per l’informazione

  53. Attualmente per i sordi l’indennita di comunicazione di 256€ non ha limite, ma dalla tabella mi sembra di capire che dal 2019 sparirà per chi ha redditi maggiori di 9300€ ? O la tabella vale solo per gli aumenti?

  54. Percepisco pensioni per sordomuto, cioè indennità di comunicazione (senza limite di reddito) e pensione per sordi (con limite di reddito personale). Ho invalidità all’80%.
    Con Isee a 9300 non avrò diritto all’integrazione, perché forse supero di poco il valore. Potrò avvalermi dei vecchi parametri attualmente in vigore (rinunciando all’integrazione) oppure saranno abrogati tutti i vecchi parametri e, quindi, perderò entrambe le pensioni?

  55. indennità di accompagnamento per invalidi civili e ciechi civili non sono applicati ISEE??
    invece come mai applicati solamente indennità di comunicazione dei sordi???

  56. Salve sono un invalido civile totale 100% con invalidità lavorativa 100% senza accompagnamento percepisco solo una pensione di 292.00
    Sono disoccupato senza reddito isee 0.
    Mi spetterebbe la pensione di cittadinanza?

  57. Buongiorno, sono invalida civile con il 100% e attualmente ricevo una pensione di € 282,85 e riscuoto un mensile dal mio ex marito di € 220,00; non lavoro e non ho altri redditi.. Spetta anche a me la pensione di cittadinanza?

  58. anch’io vorrei delucidazioni, gentilmente, sulla non meglio specificata tabella relativa agli invalidi civile (io lo sono al 100%). interessano tutti dal 74 al 100% o cosa . C’è solo la dicitura “invalidi civili Parziali. Grazie e saluti cordiali

  59. si le misure vanno bene ma aumenti per gli invalidi civili totali quelli 100% per intenderci non c’e’ nessun aumento la tabella parla di aumenti agli invalidi civili parziali, non mi sembra giusto che per un invalido civile totale non ci sia niente speriamo che non sia cosi’

  60. BUON GIORNO
    CHIEDO UN INFORMAZIONE :
    SONO UN INVALIDO CIVILE AL 100X100 CON PENSIONE DI 292 EURO MENSILI
    PIU INDENNITA DI ACCOMPAGNAMENTO DI 516 EURO PER MALATTIA ONCOLOGICA GRAVE
    POSSO AVERE DIRITTO ALLA PENSIONE DI CITTADINANZA A 780 PER OGNI IMPORTO?

  61. per i pensionati invalidi civili si intendono: pensionati ciechi civili assoluti, pensionati ciechi civili parziali, pensionati sordi, pensionati civili invalidi parziali, lavoratori con drepanocitosi o talassemia major. In tutti questi casi l’aumento comporterà una somma aggiunta che consentirà al pensionato di percepire 780 euro, sempre se il suo reddito non supera i 16.664,36 euro l’anno;
    A noi invalidi totali????

  62. Ho una figlia invalida civile, come verrà calcolata la pensione tenendo conto dell’isee solo suo o anche considerando tutto il nucleo familiare, perchè così l’importo cambia.
    Grazie per la risposta.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome