Home Welfare Disabili Indennità di frequenza 2019: beneficiari, requisiti, importo, domanda. Le novità

Indennità di frequenza 2019: beneficiari, requisiti, importo, domanda. Le novità

indennità di frequenza 2019

L’indennità di frequenza è una prestazione economica, erogata a domanda, realizzata per fornire sostegno al reddito delle famiglie e a sostegno dell’inserimento sociale e scolastico dei ragazzi portatori di handicap fino al 18esimo anno di età.

Trattandosi di un sostegno economico concesso a coloro che si trovano in uno stato di bisogno, per avere diritto all’indennità, è necessario avere un reddito inferiore e non superiore alle soglie previste dall’Inps anno per anno.

Indennità di frequenza 2019: a chi spetta

Hanno diritto all’indennità di frequenza i cittadini minori di 18 anni  ipoacusici o con difficoltà persistenti nello svolgere compiti e funzioni, che soddisfano i requisiti sanitari ed amministrativi previsti dalla legge.

Indennità di frequenza 2019: i requisiti

Anzitutto è necessario sottoporsi a una visita medica specialistica ed avere il riconoscimento di invalidità parziale o totale.
Vediamo insieme quali sono i requisiti necessari per beneficiare dell’indennità di frequenza:

  • Età inferiore ai 18 anni;
  • Riconoscimento di difficoltà persistenti nel compiere compiti e funzioni della minore età;
  • Perdita dell’udito superiore a sessanta (60) decibel nell’orecchio migliore nelle frequenze 500, 1000, 2000 hertz;
  • Stato di bisogno economico: limite di reddito per il 2019 pari a Euro 4.906,72;
  • Cittadinanza italiana; per i cittadini stranieri comunitari: iscrizione all’anagrafe del Comune di residenza; per i cittadini extracomunitari: possesso di permesso di soggiorno di almeno un anno;
  • Residenza stabile ed abituale sul territorio dello Stato Italiano;

Frequenza:

  • di scuole pubbliche o private di ogni ordine e grado sin dall’asilo nido;
  • di centri di formazione o addestramento pubblici o privati purché siano convenzionati e finalizzati al reinserimento sociale dei ragazzi;
  • continua o periodica dei centri ambulatoriali, di centri diurni anche di tipo semi-residenziale pubblici o privati, purché siano operanti in un regime convenzionale e siano specializzati nel trattamento terapeutico e nella riabilitazione e nel recupero dei ragazzi portatori di handicap.

Consulta lo speciale Legge 104

Indennità di frequenza 2019: incompatibilità 

L‘indennità di frequenza diventa incompatibile nelle seguenti situazioni:

  • Con qualsiasi forma di ricovero. L’assenza del ricovero si conferma con la presentazione annuale del modello ICRIC;
  • Con l’indennità di accompagnamento riservata ai minori invalidi civili non deambulanti o non autosufficienti o ciechi civili assoluti;
  • Con l’indennità prevista per i ciechi parziali (coloro che in seguito a visita medica specialistica sia stato riconosciuto un residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore anche con eventuale correzione);
  • Con l’indennità di comunicazione prevista per i sordi prelinguali.

Indennità di frequenza 2019: come fare domanda

Per poter fare domanda occorre un accertamento medico sanitario, ed è necessario recarsi prima dal proprio medico di base ed ottenere il certificato medico introduttivo.
Una volta ottenuto il certificato è necessario il codice identificativo che va obbligatoriamente allegato e si potrà finalmente presentare domanda per via telematica attraverso il sito www.inps.it se in possesso dell’apposito codice PIN, oppure tramite gli enti del patronato o le associazioni di categoria dei disabili (ANMIC, ENS, UIC, ANFASS) utilizzando i servizi telematici da loro offerti.

Inoltre, ricordiamo che a partire dal 4 luglio 2009 non è possibile presentare domanda per la stessa prestazione fino a quando non sia esaurito per intero l’iter di quella in corso.

Indennità di frequenza 2019: quando spetta

Il pagamento inizia dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda se i requisiti richiesti (sanitari ed amministrativi) risultano soddisfatti.

Indennità di frequenza 2019: quanto spetta

L’indennità di frequenza spetta qualora non vengano superati i limiti di reddito stabiliti annualmente: limite di reddito per il 2019 per i minori di 18 anni è Euro 4.906,72.

La somma viene rogata per tutta la durata della frequenza (fino ad un massimo di 12 mesi) che andrà comunicata all’inizio di ogni anno scolastico o di ogni periodo di riabilitazione all’ASL di appartenenza, con certificato di frequenza di un centro ambulatoriale pubblico o privato in convenzione, dove siano specificati i periodi di inizio e fine della frequenza.

Per l’anno 2019 l’importo dell’assegno mensile è pari a 285,66 euro.

Indennità di frequenza 2019: revoca del beneficio

Nel momento in cui la frequenza o la durata del trattamento non risulti soddisfatta, allora il beneficio può essere revocato.
La revoca partirà dal primo giorno del mese successivo alla data del relativo provvedimento.

Articolo di Alessia Ciuli



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

18 COMMENTI

  1. buongiorno, vorrei sapere ho una figlia che a marzo compira’ 18 anni ed in questo mese febbraio ha una diagnosi di disturbo dell’apprendimento borderline.. posso richiedere l indennita di frequenza? oppure dopo richiedere l invalidita civile?, ha bisogno di un doposcuola trainingcognitivo. grazie

  2. Buonasera,mio figlio è affetto da emofilia B, deficit di coagulazione del sangue fattore nono. È una malattia rara del sangue, in molte zone di Italia l’indennità di frequenza viene erogata e in altre no. Noi siamo in Toscana sa per caso se qui viene erogata?

    • Salve Elvira, molto probabilmente avrà diritto all’indennità di frequenza. In ogni caso, le consiglio di recarsi presso lo Sportello INPS più vicino per avere maggiori delucidazioni in merito. Saluti.

  3. Buonasera ho una ragazza di quasi 15 anni con dsa a certificato da 9 anni…io non sapevo e nessuno me lo ha mai detto che esisteva l’indennità di frequenza quindi noi non abbiamo mai percepito nulla.
    È possibile avere i rimborsi degli anni precedenti?

    • Buongiorno Patrizia, purtroppo non è possibile avere gli arretrati se non è stata prodotta alcuna domanda amministrativa attestante il possesso dei requisiti socio-economici previsti dalla legge. Cordiali saluti.

  4. Buongiorno io ho un figlio di 16 anni disabile che percepisce l’indennità di frequenza. Ma da quanto è iniziata la scuola Inps non gli eroga più questa indennità. Molti mi hanno detto che adesso l inps l’indennità di frequenza non la eroga più mensilmente ma a fine anno scolastico. Volevo sapere se quello che mi hanno detto è la verità.

  5. Buongiorno mia figlia riceveva l indennità di frequenza ormai da 4 anni ma dopo l ultima visita mi è stata revocata anche se è sempre seguita da una ragazza privatamente non capisco il motivo della revoca mi può chiarire la motivazione. Grazie

  6. A mia figlia, dopo un decreto di omologa del giudice, è stata concessa l’indennità di frequenza fino al 18 anno di età, con decorrenza retroattiva da maggio 2018, ovvero dalla data di riconoscimento di portatore di handicap art 3 comma 1 da parte della commissione INPS. In detto verbale è anche indicata la data di revisione, ovvero a due anni MAGGIO 2020.
    L’erogazione della indennità di frequenza continuerà fino alla maggiore età (naturalmente nei mesi scolastici), oppure avrà termine a maggio del 2020? Occorre effettuare altra visita di commissione a maggio 2020? Sarà in automatico o occorre presentare una istanza? Grazie per le vostre risposte.
    Cordialmente

  7. Salve mio figlio effetua solo 2 ore a settimana di logopedia può entrare nei parametri e vorrei sapere se vanno anche in base al reddito Grazie

  8. Buongiorno, a mia figlia è stato diagnosticato un disturbo del linguaggio e fa 2 trattamenti logopedici a settimana. La mia domanda è :ha diritto all’indennità di frequenza? Grazie.

  9. Mio figlio ha la patologia dello spettro del autismo…non é autonomo per niente pero nel verbale mi hanno dato indennità di frequenza invece di indennità di accompagnamento,come mai?

  10. Scusi innanzi tutto buon giorno volevo sapere quali sono i mesi in cui viene erogata noi la nostra domanda l’abbiamo fatta a luglio ma la scuola la iniziata il 12 settembre volevo solo sapere il pagamento va da settembre a giugno? Scusate e grazie

    • Salve Tiziana, la possibilità di beneficiare dell’indennità di frequenza spetta anche in caso di Dsa, la valutazione dell’invalidità spetta però alla Commissione Inps. Cordiali saluti.

  11. Salve io ho un bimbo di 15 mesi anagrafici e 11 mesi corretti lui è nato prematuro lo devo seguire due volte a settimana in fisioterapia e una volta al mese gli devo fare un Infusione di anticorpi visto che lui è immunodeprsso dalla nascita perché è nato inferiore ad un chilo volevo sapere mi aspetta e che documenti ci vogliono grazie mille attendo risposta

  12. Mio nipote affetto da diabete Mellito ha frequentato il liceo fino al terzo poi ha ripreso ed ora frequenterà il quinto. Ha percepito l’indennità di frequenza , ma ora che è maggiorenne continuerà a prenderla? oppure si chiamerà con un altro nome?qual è la prassi? Grazie distinti Saluti-.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome