Home Fisco Auto Ecotassa auto 2019, trovato l’Accordo: solo per auto extra lusso e Suv

Ecotassa auto 2019, trovato l’Accordo: solo per auto extra lusso e Suv

ecotassa auto 2019

Non aveva fatto in tempo ad approdare nel testo della Legge di bilancio che già aveva scatenato una forte polemica tra sindacati e case automobilistiche in rivolta: si tratta dell’Ecotassa auto 2019, una sovrattassa che, secondo l’emendamento introdotta in Manovra, dovrà pesare sulle auto più inquinanti in termini di C02, contro invece incentivi pensati per chi acquista auto elettriche.

Per questo, dopo un tira e molla durato giorni e attacchi giunti su più fronti, pare che dal Vertice di Governo tenutosi ieri sera, per trovare l’accordo sulla futura Legge di bilancio, si anche stata trovata l’intesa sull’ecotassa: non sarà introdotta sulle utilitarie, ma solo sulle auto cosiddette Extra lusso e per i Suv. 

Ecotassa auto 2019: chi la paga, le novità

“Non c’è nel contratto di governo. Posso dirlo sia a nome mio e del Movimento 5 Stelle che non ci sarà nessuna nuova tassa sulle auto”, aveva detto Salvini prima del vertice. Alla fine l’accordo prevede il bonus malus ma solo per i veicoli di lusso e i suv. In pratica non sarà introdotta l’Ecotassa sulla normali utilitarie, ma solo sui veicoli extra lusso e su chi acquisterà Suv, solo su auto con emissioni con 20 punti in più rispetto alla norma originaria.

Previsti inoltre bonus fino a 6mila euro per le auto elettriche e ibride. Il balzello, spiegano, si applica sulle auto con emissioni di almeno 20 punti in più rispetto alla norma originaria. Saranno poi aumentate le colonne per la ricarica elettrica.

Incentivi auto 2019: cosa sono e a chi spettano

Secondo la proposta di modifica – approvata in commissione bilancio – sarà dato un incentivo – da 6.000 a 1.500 euro – per i veicoli con emissioni tra 0 e 90 g/km di CO2 ed elettrici. Sono auto a emissioni molto basse.

Secondo l’emendamento approvato a Montecitorio, il bonus è suddiviso in tre fasce. Avrà uno sconto di:

  • 1.500 euro chi comprerà auto che emettono tra 70 e 90 grammi di CO2 al km, ad esempio la Skoda Citigo o la Fiat Punto 1.3 multijet (che non è più in produzione),
  • 3.000 euro per le vetture con emissioni tra 20 e 70 grammi al chilometro come l’Audi A3 Etron, la Mitsubishi Outlander Phev o la Toyota Yaris 1.5 hybrid.
  • Il massimo incentivo, 6.000 euro, riguarda i modelli con emissioni tra 0 e 20 grammi al chilometro: in questa fascia rientrano, ad esempio, la Citroen C0, la Renault Nose o la Volkswagen egolf.

Per il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, ‘padre’ della misura, è certo che lo sconto di 6.000 euro sarà confermato anche nella versione definitiva.

Ecotassa auto 2019, le proteste

Dopo l’esplosione delle polemiche e proteste di sindacati e settore auto,  la Lega però si dice pronta a modificarla al Senato. “Pur condividendo il fatto che vada incentivato l’acquisto di auto elettriche, siamo però contrari ad un aggravio di costi per chi acquista auto di normale dotazione. Pertanto cambieremo la norma al Senato”, ha detto Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega a Palazzo Madama.

Si era detto contrario all’Ecotassa anche il settore auto e i sindacati. Il segretario generale della Fim Cisl, Marco Bentivogli, aveva parlato di schiaffo al settore. Il segretario nazionale Ferdinando Uliano sostiene che “tutta la filiera dell’automotive italiana è a rischio, con le sue 5.704 imprese e gli oltre 258.000 occupati, perché gli investimenti già programmati verranno messi in discussione, e le ripercussioni saranno pesantissime per l’occupazione”.

“Se prendiamo il modello più venduto in Italia, la Panda 1.2 prodotta a Pomigliano, tra le vetture non ibride con le più basse emissioni di CO2”, spiegato poi l’Anfia, l’associazione della filiera automobilistica, “con il nuovo sistema si pagherà un’imposta dai 400 ai 1.000 euro. Il vantaggio sarà solo per chi comprerà costose auto elettriche”.

Non esiste nessuna nuova tassa per auto già in circolazione. Chi ha un Euro3 o qualsiasi altra macchina non pagherà un centesimo in più”, assicura su Facebook il ministro dello Sviluppo Luigi Di Maio, con l’obiettivo di fare chiarezza “sul tema auto e inquinamento, perché è stata fatta un po’ di confusione”. Di Maio ha fatto sapere di aver convocato un tavolo con costruttori e consumatori con l’obiettivo di migliorare gli incentivi per l’auto elettrica, ibrida e a metano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


10 COMMENTI

  1. sembrerebbe, da indiscrezioni che gli invalidi siano esentati, ma non tutti, solo chi non deambula e quindi necessita di una modifica all’auto. Per i disabili di natura psichica che necessitano di essere accompagnati per le terapie a volte per tanti chilometri, non beneficeranno dello sgravio?

  2. EMC sul provvedimento c’è scritto che per le vetture già circolanti non ci sono tasse aggiuntive

  3. io non ho capito e mi scuso con tutti per la domanda “idiota” che sto per porre. Grazie a tutti coloro che mi aiuteranno a comprendere. Ho un’ autovettura Toyota RAV4 Crossover del 2009 EURO5. Questo tipo di vettura è considerata SUV? Secondo la riforma di cui si parla in questo articolo, dovrò pagare una supertassa maggiore di quella che già pago?

  4. Poi la fanno tanto lunga sull’inquinamento e di questi tempi guarda caso si sviluppano strani incendi nei siti dove raccolgono i rifiuti e nessuno viene indagato e nessuno viene quanto meno multato se nn arrestato…quindi caro cerca di parlare sensatamente e non sparlare di chi per passione spende i soldi alle macchine invece di buttarli nelle slot machine o scommesse per poi fare 5 euro di benzina e scroccare sigarette….

  5. Carissimo alessandro io ho una bmw serie 3 E92 il mini dotato se tanto pensi a queste cose secondo me sei proprio tu…se sei un povero tirchio e ti piace viaggiare economico comprati una saxo 1.5 d aspirata…le macchine caro mio nn cambiano la persona se sei un cesso in ferrari di sicuro non acchiappi…i motori sono passioni per uomini veri…tu datti al punto croce…consigliato da walter cn la W

  6. Caro Valter con la V e già qui la dice lunga…. l’m3 l’Audi ed sono giocattoli inquinanti che non servono a nulla solo a persone mini dotate per sentirsi uguale agli altri… Non sono auto che servono sono solo voglie!!! 700.000€ al mese dovrebbero essere le tasse!!!

  7. Ho ordinato il 26/11/2018 una Giulietta B-Tech, quando non si parlava ancora di ecotassa. Dalle ultime notizie
    sembrerebbe che SALVINI abbia abbaiato al vento, visto che la linea Di Maio è passata invariata. La giulietta B-Tech
    può essere considerata un auto extralusso ?! Un auto da 17.000 Euro ? Questo é un furto autorizzato, sono rimasto come un topo in trappola!

  8. Solo qua in italia per prendere una bmw m3 o audi rs, ti ammazzano di bolli e passaggi di proprietà non parlando della assicurazione, ma come c**zo possibile, vergogna solo vergogna..
    Mo hanno tolto anche la possibilità di camminare co le targhe straniere, se avete bloccato le targhe, allora abbassate il bollo!!!

  9. Idioti patentati. Disincentivo…parlano bene loro..tutto spesato , viaggiano in treno o trasporti pubblici, o auto blu..tanto gli viene tutto rimborsato e non hanno contingentimorari di lavoro.
    Abbassate il costo delle ibride o elettriche, allora se ne parla.
    meritereste il trattamento che i gilets gialli hanno fatto in francia ma noi italiani siamo troppo menefreghisti

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome