Ultime novità sul reddito di cittadinanza annunciate da Luigi Di Maio: “sarà erogato su una card la cui tracciabilità non permette l’evasione o spese immorali. Quei soldi servono per i beni di prima necessità. Se vado a comprare un gratta e vinci o le sigarette o beni non di prima necessità, la carta non funziona, perché grazie alle tecnologie è possibile disabilitare l’uso del reddito in alcuni negozi”.

In brave i soldi del reddito di cittadinanza si potranno spendere solo per i beni di prima necessità: spesa, affitto, medicine.

Inoltre, ultima novità annunciata al question time al Senato da Di Maio: la galera per chi fa il furbo. “Il reddito di cittadinanza non dà un solo euro a chi sta sul divano, perché avranno tutta la giornata impegnata per la formazione e lavori pubblica utilità e non avranno il tempo di lavorare in nero. Se imbrogliano si beccano 6 anni di galera per dichiarazioni non conformi alla legge. Ci sarà una serie di misure per contrastare i furbi”.

Consulta lo speciale Legge di bilancio 2019

La prestazione dovrebbe essere erogato sotto forma di carta acquisti o borsellino elettronico che i beneficiari potranno spendere per i beni di prima necessità, come alimenti e medicinali. Ma anche per pagare l’affitto. Il denaro non potrà essere messo da parte e si potranno utilizzare sistemi di pagamento tramite app. Esclusa anche la possibilità di spendere i soldi in giochi d’azzardo. Le spese effettuate con la card saranno comunque tracciabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome