Essere ospite ed immergersi nelle meravigliose montagne che circondano il Passo Tonale, il quale riveste un ruolo importante nella Val di Sole, nota per essere meta di vacanze estive ed invernali, nonché di eventi sportivi a livello mondiale e arrivi di tappa del Giro d’Italia è una sensazione che da turista si deve assaporare.

Se poi cammini, in una domenica d’agosto, lungo la strada statale 42 che ti porta allo scollinamento del Passo Tonale, dove a confine tra il Trentino Alto Adige e la Lombardia è situato l’Ossario, costruito nel 1924 proprio sull’attuale confine tra Trentino e Lombardia, un tempo confine di Stato tra l’Impero Austro Ungarico ed il Regno d’Italia; esso ospita i resti di 831 soldati che combatterono nella zona del Tonale durante la Grande Guerra e nella piazza attigua noti la presenza di una divisa della Polizia Locale, sembra una cosa un po’ “strana”.

Non è così, infatti, l’operatore di Polizia Locale, è arrivato con l’auto istituzionale, parcheggiandola regolarmente nella piazza.

Successivamente è sceso, in divisa e con molto garbo ha risposto alle molteplice domande dei turisti che si sono avvicinati.

Ecco, anche questa è polizia di prossimità, anzi direi che quell’agente ha interpretato in modo encomiabileil ruolo della “Polizia Turistica”.

Si perché ho notato, che alla richiesta di un turista, lo stesso ha prelevato dall’auto di servizio una cartina turistica della zona e consigliato la persona sulla tipologia di sentiero più consona alla sua esigenza.

Oltre a questo era presente lungo l’asse stradale, e come afferma spesso il Presidente dell’ASAPS, Giordano Biserni, la presenza della divisa lungo le strade è un deterrente ed è una prevenzione della sicurezza stradale. Ebbene si, effettivamente ho notato, che la sola presenza dell’agente faceva rallentare i veicoli in transito, in particolar modo i motociclisti e fatalità, i pedoni che si accingevano ad attraversare nel passaggio pedonale in corrispondenza del collega, venivano rispettati.

Da turista questo è una positiva “Carta d’identità” del Comune di Vermiglio, un collega con la sua uniforme che, anche da solo è in grado di soddisfare le molteplici esigenze dei turisti.

Basta poco per essere professionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome