Possedere un’auto oggi non è per nulla economico. Anzi, rischia di diventare una spesa enorme che incide non poco nel budget annuale di una famiglia: non solo le rate dell’acquisto, ma anche assicurazione rc auto, benzina, bollo auto e, dulcis in fundo, superbollo auto.

Scopri quanto devi pagare di superbollo

Ma che cos’è esattamente questa supertassa, che si aggiunge al pagamento della già tradizionale tassa automobilistica? Si, perché alcune auto non pagano solo il bollo, ma anche il superbollo.

Vediamo in dettaglio cosa sono bollo  e superbollo auto, chi deve pagarli, entro quando e come.

Bollo auto: cos’é

È conosciuto anche come tassa automobilistica ed è una tributo che si deve pagare alla propria Regione se si è proprietari di un automobile o moto, iscritti al Pubblico registro automobilistico. Attenzione, perché si deve pagare sempre, indipendentemente che si utilizzi la propria auto o la si lasci chiusa in garage. Questo perché non è una tassa sulla circolazione, ma sul possesso.

L’importo del bollo auto varia da Regione a Regione e in base ad altri fattori, in particolare:

  • la potenza del veicolo, espressa in cavalli o kilowatt;
  • dall’impatto ambientale del veicolo (i famosi euro 0,1,2,3,4,5,6)

Superbollo auto: cos’é

Per alcuni proprietari di veicoli, non c’è solo il bollo auto da pagare, ma si aggiunge anche una tassa aggiuntiva: il cosiddetto superbollo. Perché? Perché hanno deciso di acquistare auto molto potenti. Si tratta di un supplemento erariale aggiuntivo al bollo, introdotto nel 2011 dal Governo Monti, che alcuni possessori di auto devono versare direttamente nelle casse dello Stato, quando il loro veicolo supera un tot di cavalli o di kilowatt, ed è da calcolare su ogni kilowatt di potenza. In particolare, a partire da 185 kilowatt, si pagano 20 euro per ogni kilowatt di potenza in più.

Essendo un’addizionale, non si paga al posto del bollo auto, ma si versa in aggiunta al bollo auto.

Superbollo auto: chi deve pagarlo

Vediamo quindi chi deve pagare il bollo auto. A sborsare questa tassa aggiuntiva sono i proprietari di auto (o gli utilizzatori nel caso di contratti di leasing), quando l’auto supera i 185 kilowatt. Un chilowatt vale 1,35962 cavalli vapore e pertanto, una auto da 158 KW di potenza è una auto da 252 cavalli.

Alcuni esempi? Se comprate un Suv probabilmente dovrete pagare il bollo. Così come altre auto di lusso devono pagarlo: Alfa Romeo, Aston Martin, Audi, Bmw, Ferrari, Chevrolet, Bentley, Cadillac, Ford, Honda, Jeep, Jaguar, Land Rover, Maserati. Lotus, Mercedes,  ecc. ovviamente dipende dai modelli e dalla potenza.

In caso di cessione del mezzo, è tenuto al pagamento chi risulta intestatario del veicolo l’ultimo giorno utile per il pagamento.

Superbollo auto: quando si paga

Questa supertassa si paga in concomitanza con la scadenza del pagamento del bollo auto. Attenzione però, perché mentre il bollo auto si paga alla propria Regione, il superbollo viene riscosso dallo Stato. Per pagarlo quindi si usa il modello  F24 .

Superbollo auto: come si calcola

Il calcolo del superbollo auto in base ai Kilowatt è possibile anche tramite il sito dell’Agenzia delle entrate. Il superbollo auto in questo caso viene calcolato, inserendo la targa del veicolo, ma viene anche elaborato il modello F24, che si potrà stampare e usare per il versamento, in banca o negli altri canali, anche on line.

Come detto in precedenza per il calcolo del superbollo si deve tenere presente la potenza dei veicolo acquistato: è pari ad euro 20,00 per ogni chilowatt di potenza del veicolo superiore a 185 chilowatt.

Per calcolare il superbollo clicca qui: calcolo superbollo auto

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome