Motivazioni e vantaggi dei party aziendali

Sono sempre più numerose le società che organizzano feste aziendali, e le occasioni sono molteplici: dal party dedicato a un collega prossimo al pensionamento a quello per celebrare un importante traguardo da parte dell’azienda, ma anche ricorrenze più canoniche, come i tradizionali Christmas party per scambiarsi gli auguri di Natale. Sono sempre più diffusi anche gli eventi che hanno come fine principale il team building, ovvero la creazione di relazioni all’interno del team: ritiri aziendali, eventi outdoor e occasioni di incontro informali per rafforzare e migliorare il rapporto tra colleghi, oltre all’attaccamento verso l’azienda, sono tipici del mondo anglosassone ma stanno diventando sempre più comuni anche in Italia.

Gli step per organizzare una perfetta festa aziendale

Ogni dettaglio è importante e contribuisce al successo di un evento, e quelli aziendali di certo non fanno eccezione. Una volta chiarita la natura dell’evento, focalizzati gli obiettivi e stanziato il budget, diviene fondamentale gestire gli inviti. La regola aurea impone di spedire gli inviti in netto anticipo per consentire alle persone di organizzarsi e di non prendere altri impegni.

Per quanto concerne le modalità, si può recapitare un invito tramite email o per posta tradizionale; il primo metodo è sicuramente più veloce, ma c’è il rischio che l’invito passi inosservato tra le tante email che si ricevono ogni giorno.

Spedire un invito cartaceo è una soluzione sicuramente originale e d’impatto: online su siti specializzati come Doctaprint, ad esempio, è anche possibile creare biglietti di invito pensati ad hoc, dando così un senso di importanza e prestigio all’evento organizzato. Il tema e la location sono gli elementi che rendono un evento davvero memorabile: tematizzare un party con allestimenti non convenzionali e un titolo distintivo incentiva la partecipazione e favorisce l’impatto visivo positivo.

La location va quindi selezionata con cura: è bene avere un ventaglio di scelta e ottenere un preventivo per ciascuna, così da decidere tenendo conto di ogni particolare. Un’idea simpatica è quella di regalare gadget o giveaway, dei piccoli presenti che contribuiranno alla soddisfazione dei partecipanti e al ricordo dell’evento; l’importante è che siano coerenti con l’azienda e con il tema della festa.

In e out: il galateo per un party in aziendale

Ogni contesto ha delle regole dettate dal buonsenso e i party aziendali non fanno eccezione: funzione, ruolo aziendale e seniority non contano. Come prima cosa è bene arrivare in orario, ma attenzione anche a non andare via troppo presto: questione di educazione. Altro diktat della situazione è conversare amabilmente con tutti, anche con i colleghi che si conoscono meno: messa da parte ogni timidezza, un party aziendale è l’occasione per conoscere colleghi di altri reparti e stringere nuove relazioni; il buon senso suggerisce però di non essere troppo invadenti ed evitare domande eccessivamente personali.

L’ultima considerazione riguarda l’outfit: va scelto accuratamente e deve essere adeguato al contesto: per quanto il party possa essere informale, infatti, si tratta sempre di un evento che ha a che fare con l’azienda; abiti succinti e trucco pesante sono out, ma attenzione anche a non presentarvi in tenuta da casa, con felpe o capi stropicciati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome