pensione anticipata ape

Nel 2018 i lavoratori che assistono un familiare di 2° grado portatore di handicap, possono accedere all’Ape social, se ovviamente entro l’anno maturano i requisiti necessari. La novità viene, come nel caso della Pensione per Lavoratori Precoci, dalla Legge di Bilancio 2018. Vediamo nel dettaglio i requisiti necessari per accedere all’Ape social in qualità di caregiver familiare.

Requisiti per Ape social e Legge 104

Per accedere all’Ape social i lavoratori devono maturare entro il 2018 i seguenti requisiti:

  • avere almeno 63 anni di età (requisiti che si innalzerà per adeguarsi a quello dell’età pensionabile);
  • essere iscritto presso una delle gestioni facenti capo all’Inps;
  • possedere almeno 30 anni di contributi, previsto sconto di un anno per ogni figlio per le donne lavoratrici, fino a un massimo di 2 anni. Ricordiamo che contano anche eventuali contributi figurativi, come quelli relativi al congedo straordinario per assistere un familiare portatore di handicap grave, ed è possibile cumulare i contributi presenti in gestioni differenti,
  • assistere continuativamente, da almeno 6 mesi, un familiare portatore di handicap in situazione di gravità secondo la Legge 104, se familiare entro il 2° grado, qualora i suoi genitori o il coniuge abbiano compiuto 70 anni, oppure siano anch’essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti;
  • non essere beneficiario di una pensione diretta o di un trattamento di sostegno al reddito
  • aver cessato l’attività lavorativa e quindi anche il periodo di congedo straordinario.

Resta aggiornato con il nostro Speciale Pensione Anticipata

Come presentare domanda per Ape social e Legge 104

I lavoratori che matureranno i requisiti entro il 31 dicembre 2018 devono presentare domanda entro il 31 marzo 2018 o entro il 15 luglio 2018 (non oltre il 30 novembre), ricordando che le istanze presentate dopo il 15 luglio saranno considerate sono nel caso in cui rimanessero le risorse finanziarie.

Chi è già in possesso dei requisiti al momento della domanda, può presentare contemporaneamente sia la domanda di certificazione dei requisiti, sia la domanda di anticipo pensionistico vero e proprio.

Può interessare la lettura di

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità per i professionisti

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità per i professionisti

2017, Maggioli Editore

Guida pratica in forma ebook che illustra tutte le novità contenute nel testo definitivo della Legge di Bilancio 2018 presentato in Parlamento lo scorso 31 ottobre.La Manovra vale complessivamente 20,4 miliardi di euro e punta alla crescita con il sostegno agli investimenti e all’occupazione,...




2 COMMENTI

  1. Sono del 1953 ho iniziato a lavorare a 19 anni ho 41 anni di contributi lultimo anno sono stato assu to con contratto deyerminato 6 mesi piu’6 mesi mi e’ syato detto che non ho diritto s lape social ho percepito la disuccupazione e ora sono disiccupato da divetsi anno mi potete dore se o diritto o no alla pensione s o no

  2. sono disoccupato dal 2003 fino al 2012 ho percepito la mobilita in deroga adesso sono senza nessun reddito ho 61 anni con 33 di contrbuti posso usufruire del ape social

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here