È stata posticipata la discussione in aula a Palazzo Madama del testo della Legge di Bilancio 2018 che contiene anche l’emendamento sulle Pensioni presentato nelle scorse ore dal Governo Gentiloni. La commissione Bilancio è al lavoro per l’approvazione degli emendamenti che procede a singhiozzo. Tra questi nel fine settimana hanno ottenuto il via libera quelli sulla web tax e sul caregiver familiare. Previsto tra domani e mercoledì l’arrivo del testo in Aula.

Web Tax

Prevista una nuova imposta al 6% sulle transazioni digitali che porterà ad un gettito di circa 114 milioni di euro all’anno a partire dal 2019.

Caregiver familiare

Previsto un fondo per il sostegno dei caregiver familiari che stanzia 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020 a favore di interventi legislativi finalizzati al riconoscimento del valore sociale ed economico dell’attività di cura non professionale del caregiver familiare.

Pensioni, esenzione per i lavori usuranti

L’emendamento contiene l’esonero delle 15 categorie di lavori usuranti dallo scatto dell’età pensionabile previsto nel 2019. Saranno 14.600 i lavoratori interessati dall’esenzione ed previsto un costo di 100 milioni di euro per il primo anno per arrivare a quasi 385 milioni al 2021 con una stima fino al 2027 che prevede 20.900 lavoratori esenti per 166,2 milioni di euro.

Confermata la modifica al meccanismo di calcolo e dell’adeguamento: dal 2021 il calcolo della media della speranza di vita sarà biennale con riferimento al biennio precedente e viene fissato un limite massimo di tre mesi per ciascun adeguamento futuro, da riassorbire nell’ambito dell’adeguamento successivo qualora fosse registrato un incremento o un decremento.

Resta aggiornato con il nostro speciale Legge di Stabilità 2018

Nell’emendamento non è presente l’allargamento della platea dell’Ape social. È infatti necessario attendere i dati relativi al 2017 e con i risparmi allargare il bacino di utenza per il prossimo anno. Probabile quindi che il ritocco alla Manovra sarà presentato quando la discussione si sposterà alla Camera dei Deputati.

Ricordiamo che sono oltre 730 gli emendamenti presentati, dalla proroga del bonus bebè al voucher babysitter per le madri lavoratrici, quello dedicato ai caregiver per l’assistenza ai familiari malati o disabili, ma anche la cedolare secca al 10% per gli affittii brevi, la web tax.

Consigliamo la lettura di

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità per i professionisti

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità per i professionisti

2017, Maggioli Editore

Guida pratica in forma ebook che illustra tutte le novità contenute nel testo definitivo della Legge di Bilancio 2018 presentato in Parlamento lo scorso 31 ottobre.La Manovra vale complessivamente 20,4 miliardi di euro e punta alla crescita con il sostegno agli investimenti e all’occupazione,...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


2 COMMENTI

  1. Sono un padre pensionato,quasi del tutto contributivo,per strani casi.
    Sono nato nel 1939, ho una figlia nubile di 40 anni e dunque in fase calata al 70% per la fertilità. Mia figlia si è laureata con la lode, ha fatto uno stage pagato dai genitori, ha vinto una “lite” per 12 anni a progetto e ora è una impiegata a tempo indeterminato.
    Io e mia moglie siamo pensionati ma non occupati,tranne che a curarci.In questi giorni io sono zoppo ed Erina ha una tendinite del capo lungo del pollice. E’ fissata per le pulizie in casa nostra.
    Posso aiutare mia figlia?
    Per l’anticipo dell’età pensionabile? Anche per l’entità dei l mensile? Buon Natale e/o buone feste laiche

  2. Con la L. di stabilità 2018 sarà quindi possibile applicare anche per i careviger affini di primo grado la possibilità di accedere alla pensione precoci? Ho 41 anni di contributi versati, sono precoce, assisto mio suocero invalido al 100% da più di 6 mesi ma ad ottobre mi è stata negata la possibilità di accedere all’anticipo pensionistico. In fin dei conti cosa cambia assistere suocero o padre convivente?

SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome