Oggi non basta più puntare sulla qualità e sulla convenienza di un prodotto per catturare l’interesse del pubblico. I marchi per attirare l’attenzione devono puntare sull’emotività e sul cosiddetto “sentiment” per creare un legame duraturo e più forte con i suoi clienti di riferimento o per allargare la propria fetta di mercato. Una Brand Strategy in grado davvero di raggiungere il cuore del pubblico deve costruire l’immagine del prodotto permettendogli di raccontare una sua storia distintiva, costruita a partire dalla brand identity e dal messaggio che si vuole comunicare.

 

Da tempo la forma ha assunto maggiore importanza rispetto al contenuto. D’altronde questo nuovo paradigma lo sperimentiamo ogni giorno sul lavoro, per strada e soprattutto quando acquistiamo un prodotto. Viviamo in un’epoca fatta di rapidi mutamenti, in cui le informazioni corrono alla velocità della Rete e i canoni estetici diventano meno definiti. Le persone hanno sempre meno tempo per elaborare l’enorme mole di informazioni da cui sono bombardate e ormai il medium non è più il messaggio. Nel processo di definizione di un prodotto il packaging design ha assunto un ruolo sempre più importante. Forme, colori, materiali e tutto ciò che comprende lo Shape Design sono aspetti che spesso sottovalutiamo, ma che inconsciamente ci portano a scegliere un brand rispetto ad un altro. L’imballaggio deve essere certamente funzionale, ma anche attraente. Essere creativi, studiare forme nuove o dare un nuovo senso a quelle classiche e in alcuni casi anche scioccare sono operazioni che permettono di valorizzare il contenuto e differenziarlo in modo netto dalla massa. Questo vale soprattutto per coloro che operano nel campo del food & beverage, ma anche in settori come quello farmaceutico e dell’estetica.

 

Per costruire la propria strategia promozionale è importante affidarsi a professionisti competenti e preparati in Brand & Corporate Design che sappiano coniugare le necessità e gli obiettivi dell’azienda con le caratteristiche del suo target di riferimento, i valori a cui essa viene associata, la fattibilità del progetto, un’attenta ricerca tecnica e l’analisi delle ultime tendenze internazionali del marketing. Non bisogna farsi attirare da offerte troppo competitive perché spesso convenienza non è sinonimo di qualità. La creazione del packaging richiede inoltre un ruolo attivo da parte dell’azienda, perché solo così il contenitore dei suoi prodotti può davvero trasmettere i suoi valori.

 

Volume consigliato:

La trasformazione delle società e degli enti non commerciali

La trasformazione delle società e degli enti non commerciali

Salvatore Dammacco, 2016, Maggioli Editore

Il Manuale analizza in modo pratico ed esaustivo gli aspetti giu- ridici, fiscali e contabili della trasformazione delle società e degli enti non commerciali, sistematicamente approfonditi con gli orientamenti della dottrina, della giurisprudenza e della prassi amministrativa più...




CONDIVIDI
Articolo precedenteTFA Sostegno: come sarà l’abilitazione fino al 2019
Articolo successivoUnioni civili e convivenze hanno diritto ai sussidi familiari

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here