concorso agenzia delle entrate

Recentemente abbiamo pubblicato l’articolo in cui si dava notizia dell’annullamento del bando per l’assunzione di 403 nuovi dirigenti presso l’Agenzia delle Entrate. Cosa accadrà adesso? Questo provvedimento avrà ripercussioni su altre selezioni in cantiere (ad esempio quella per l’assunzione di funzionari amministrativo-tributari)? Lo abbiamo chiesto a Giuseppe Cotruvo, autore dei volumi Maggioli dedicati alla preparazione delle prove attitudinali dell’Agenzia delle Entrate, oltre ad essere uno dei più apprezzati esperti nazionali di didattica concorsuale. Cotruvo ci ha risposto ripercorrendo la “storia” del concorso e formulando alcune puntualizzazioni che proponiamo di seguito.

Il concorso per l’assunzione di 403 dirigenti dell’Agenzia delle Entrate si farà e anche in tempi brevi. L’agenzia delle Entrate dopo ripercussioni giudiziarie durate quasi 3 anni, ha deciso di annullare il bando precedente del 2014, e di pubblicarne uno nuovo: nel vecchio bando era prevista la valutazione dei titoli, che è stato l’elemento maggiormente contestato per il sospetto che potesse avvantaggiare troppo, nell’iter selettivo, alcune categorie di lavoratori a discapito di altre.
Il nuovo bando di concorso prevederà lo svolgimento di una selezione per soli “esami”, ovvero ci sarà una prova scritta, una prova orale e probabilmente anche una prova preselettiva. Adesso l’Agenzia attende che il ministro dell’Economia emani un decreto con le linee attuative del nuovo concorso. Subito dopo l’Agenzia pubblicherà il nuovo bando. Considerando la necessità di espletare il concorso entro la fine del 2017, è probabile che il bando del nuovo concorso per dirigenti venga pubblicato entro il mese di maggio, per consentire lo svolgimento dell’eventuale prova preselettiva entro la fine di luglio, poi la prova scritta a settembre e la prova orale tra novembre e dicembre.

Cosa prevederà la prova preselettiva?

La prova preselettiva potrebbe essere una prova tecnica (con quiz di diritto), oppure una prova attitudinale (con quiz di logica): considerando precedenti atti burocratici dell’Agenzia mi sembra più probabile che la prova preselettiva sia di tipo attitudinale, analoga a quella che ad esempio hanno svolto i funzionari tecnici e i funzionari amministrativo-tributari selezionati a partire dal 2014.

Comunque sia di questi argomenti, ovvero dei nuovi concorsi dell’Agenzia (sia per funzionari, che per dirigenti), delle tecniche di risoluzione dei quiz di logica, di come prepararsi in modo ottimale, etc., avrò modo di parlare in alcun eventi gratuiti organizzati da Maggioli EditoreQuesti incontri si svolgeranno il prossimo mese a Lecce, Napoli, Catania e Milano. Per partecipare è necessaria l’iscrizione per favorire l’organizzazione degli stessi.

img1

 

Clicca qui per iscriverti.

 

In attesa di queste giornate di formazione, puoi scaricare l’intervista completa a Giuseppe Cotruvo, ricca di riferimenti normativi e di documenti ufficiali.


CONDIVIDI
Articolo precedenteRottamazione cartelle: ufficiale la proroga al 21 aprile
Articolo successivoC’erano una volta le app

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here