notifica cartella equitalia

Tra i vizi che possono colpire la cartella di pagamento possono annoverarsi anche quelli riguardanti la sua notifica.

Al riguardo si possono distinguere ipotesi di nullità e annullabilità.

Per tutte le ultime notizie vai a SPECIALE ROTTAMAZIONE CARTELLE ESATTORIALI

Le ipotesi di nullità

Tra le ipotesi di nullità rientrano:

– mancata osservanza delle disposizioni circa la persona ( art. 160 c.p.c.);

– incertezza assoluta della data in cui è stata effettuata la notificazione;

– incertezza assoluta sull’ identità della persona;

– mancato rispetto della procedura di notificazione.

Inoltre, sempre in merito alla notificazione eseguita a mezzo del servizio postale, si rammenta che “la nullità di un atto non dipende dall’illeggibilità della firma di colui che si qualifichi come titolare di un pubblico ufficio, ma dall’impossibilità oggettiva di individuare l’ identità del firmatario, senza che rilevi la soggettiva ignoranza di alcuni circa l’identità dell’ autore dell’ atto: nel caso di sottoscrizione illegibile, spetta all’interessato dimostrare la non autenticità di tale sottoscrizione o l’insussistenza della qualità indicata ( Cass. , sez. un., n. 3739 del 1971; Cass., n. 522 del 1994)” ( Cass., 3 novembre 2003, n. 16407).

Come rottamare le cartelle di Equitalia? Clicca qui per il pacchetto ebook!

La giurisprudenza

Recentemente la giurisprudenza si è pronunciata sulla nullità della cartella per vizio di forma, in merito all’ubicazione della relata della notifica posta nel frontespizio anziché in calce allo stesso.

– omessa notificazione;

– decadenza del diritto dell’ Amministrazione finanziaria per mera tardività della notifica della cartella di pagamento;

– sul tema tra le recenti pronunce si menziona a titolo esemplificativo la Commissione tributaria provinciale di Bari, 21 luglio 2010, n. 113 per la quale:” E’ nulla la cartella di pagamento notificata dall’ ente concessionario della riscossione oltre il termine di cui all’ art. 25 del dpr 602 del 1973, ossia entro il 31 dicembre del 2 anno successivo a quello in cui l’accertamento è divenuto definitivo con il passaggio in giudicato della sentenza che aveva deciso sulla relativa impugnazione”.

– omesso invio bonario prima di iscrizione a ruolo da parte dell’ Amministrazione finanziaria, in violazione dell’ art. 6, comma 5, della L. n. 212/200.

Commissione Tributaria Provinciale di Genova sentenza n.165/20/13 depositata il 24/07/2013

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Gran Bretagna ratifica l’Accordo sul Tribunale Unificato dei brevetti
Articolo successivoPensioni e Legge 104: tra le agevolazioni per i disabili c’è la quota 41

1 COOMENTO

  1. Praticamente tramite il sito INPS entro in EQUITALIA e mi ritrovo una cartella di tremilacentocinquataeuri per infrazione al codice della strada emesso dalla prefettura di Caserta.Sulla stessa cartella si evince che non c’è nessuna data di notifica.Il verbale al codice della stada era mancanza di assicurazione;mi sono recato presso I Carabinieri che hanno emesso il verbale e mi hanno dato una copia dello stesso redatto in data 30/01/2012 e gli stessi mi hanno accertato che il verbale dell’assicurazione di euri 798,00 era stato regolarmente pagato. mi potreste dire come fare per abolire questa cartella che trovo sul sito a nome mio grazie anticipatamente

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here