rottamazione cartelle esattoriali

Cerchi un commercialista? Confronta subito i preventivi dei nostri migliori esperti. È gratis!

Con molta probabilità la rottamazione delle cartelle di Equitalia sarà estesa anche alle multe stradali e all’Iva.

Per saperne di più si consiglia ROTTAMAZIONE CARTELLE ESATTORIALI: QUALI NOVITÀ


Dunque, se tutto verrà confermato, i contribuenti in debito potranno regolarizzare la loro posizione pagando semplicemente l’importo di multa e Iva senza ulteriori sanzioni e interessi.

SCARICA IL MODELLO DI DOMANDA PER LA ROTTAMAZIONE

E’ stato il Ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ad anticipare la misura, attualmente in discussione per l’inserimento nel decreto collegato alla Legge di Stabilità 2017.

Di seguito ecco cosa si prevede nel dettaglio.

Leggi il testo del decreto legge

Rottamazione: vale per tutte le cartelle esattoriali?

Inizialmente, le multe per l’infrazione al Codice della strada e l’evasione dell’Iva non erano comprese nella sanatoria delle cartelle di pagamento Equitalia prevista dalla Legge di Bilancio 2017. Dopo varie discussioni, però, sembra quasi certo che il nuovo decreto includerà multe e Iva nella rottamazione.

Come ha spiegato il Ministro Padoan, la rottamazione in linea di principio “vale per tutti i tipi di cartella esattoriale“.

Approfondisci con il seguente volume appena aggiornato:

Come difendersi dalle cartelle esattoriali

Come difendersi dalle cartelle esattoriali

Nunzio Santi Di Paola, Francesca Tambasco, 2016, Maggioli Editore

L’opera, con il pratico FORMULARIO (su Cd-Rom) e le TAVOLE SINOTTICHE, è un prezioso strumento di lavoro per magistrati ordinari e tributari, avvocati, dottori commercialisti e altri professionisti abilitati alla difesa davanti alle Commissioni tributarie provinciali e regionali,...



Rottamazione di multe e Iva: come funziona?

In maniera analoga alla sanatoria sulle tasse dovute all’Agenzia delle Entrate e sui contributi INPS e INAIL, la rottamazione delle cartelle relative a Iva e multe stradali prevede l’azzeramento delle sanzioni e degli interessi previsti.

I contribuenti dovranno, quindi, pagare soltanto gli importi previsti dalle violazioni senza alcun costo aggiuntivo. E’ importante notare, comunque, che la manovra si riferisce alle sole cartelle esattoriali emesse da Equitalia dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015.

Multe stradali: chi decide?

Un importante limite alla rottamazione delle multe per infrazione al Codice della strada riguarda il fatto che a decidere saranno gli Enti locali, Comuni, Province e Regioni.

In pratica, i contribuenti potranno usufruire dello sconto sulle multe stradali solo se l’Ente locale avrà espressamente deliberato la sua adesione alla misura. Questo, come precisato da Padoan, allo scopo di evitare un’intrusione “nell’autonomia impositiva e fiscale dei Comuni”.

La delibera di adesione del Comune dovrà essere pubblicata sul sito internet istituzionale dell’Ente entro 30 giorni dalla pubblicazione della nuova norma.

Sanatoria Equitalia: come aderire?

I cittadini che desiderano usufruire della rottamazione delle cartelle di Equitalia cosa dovranno fare?

L’adesione alla rottamazione delle cartelle di pagamento è su richiesta del contribuente. La domanda andrà presentata entro 90 giorni dall’entrata in vigore della procedura utilizzando un apposito modello che Equitalia renderà disponibile sul proprio sito internet.

Potrà essere scelto dal contribuente se pagare tutto il debito in un’unica soluzione oppure in 3 rate bimestrali di pari importo. Spetterà poi ad Equitalia comunicare ai debitori, entro 180 giorni dall’entrata in vigore della procedura, l’ammontare delle somme dovute e i dettagli riguardanti le singole rate.

I contribuenti che salteranno un pagamento cosa rischiano?

Bisogna essere in regola con il pagamento delle somme agevolate. Infatti, i contribuenti che salteranno un pagamento correranno il rischio di decadere dalla rottamazione delle cartelle e vedere instaurati i vecchi debiti (incluse le sanzioni) e i vecchi termini di pagamento.


CONDIVIDI
Articolo precedenteIl futuro delle PMI nell’era del Web 2.0
Articolo successivoPensione anticipata nel 2017: ecco chi può e cosa deve fare

21 COMMENTI

  1. Vi chiedo se lo sapete quale percentuale di interessi sull’agio e gli interessi di rateazione viene applicata per il calcolo delle rate aderendo alla definizione di rateazione delle cartelle .
    Ci sono dei tassi gia’ fissati per legge??

  2. Tania Halatcheva
    4 giugno 2017

    Buongiorno, mi chiamo Tania. Il 29/05/17 ho ricevuto una raccomandata da Equitalia con 1000 euro da pagare di qui 800 sono IRPEF dell’anno 2013. Io da più di 5 anni vivo in Spagna dove vive il mio compagno. Ho affittato la mia prima casa per poter pagare la rata del mutuo alla banca. Non ho nessun reddito in Italia. Perfino la rata del Affitto e più bassa rispetto alla rata del mutuo. Da due anni sono disoccupata. Non capisco perché devo pagare 1000 euro senza avere nessun reddito. Questo è vergognoso. Volevo sapere de posso contestare questa cartella e dove? A chi mi posso rivolgere per aiuto visto che non vivo in Italia e non saprei.Posso rottamare la cartella? C’è la sanatoria? Grazie.

  3. Buongiorno, mi chiamo Tania. Il 29/05/17 ho ricevuto una raccomandata da Equitalia con 1000 euro da pagare di qui 800 sono IRPEF. L’HO anno vedo che è 2013. Io da più di 5 anni vivo in Spagna dove vive il mio compagno. Ho affittato la mia prima casa per poter pagare la rata del mutuo alla banca. Non ho nessun reddito in Italia. Perfino la rata del Affitto e più bassa rispetto la rata del mutuo. Da due anni sono disoccupata. Non capisco perché devono pagare 1000 euro senza avere nessun reddito. Questo è vergognoso. Volevo sapere de posso contestare questa cartella e dove? A chi mi posso rivolgere per aiuto visto che non vivo in Italia e non saprei. Grazie.

  4. Perchè il responsabile del procedimento delle Agenzie delle entrate di Milano si ostina e si rifiuta di ricalcolare una cartella relativa al 2011 per infedele parziale dichiarazione x reddito da lavoro dipendente (precaria scuola) che peraltro in accordo si sta pagando a rate già è stata pagata la 2^. Asserisce che riguarda solo le cartelle Equitalia, mente su dl stabilità è chiaro che sono incluse anche questi illeciti… grazie.

  5. Scusate sig.ri/re ma questo benedizione vale anche per l’ AVVISO DI ACCERTAMENTO SANZIONI TARES 2013 e TARI 2014 e 2015 ricevuto recente da COMUNE DI Milano ? Grazie.

  6. cartella esattoriale contenente solamente sanzione ed interessi per tardivo versamento IRPEF.Cosa si può rottamare?

  7. gentile LEGGIOGGI ho ricevuto una vecchia cartella di infrazioni stradali nitificata nel 2009 con ingiunzione di pagamento entro 5 gg , ma la cartella e’ stata data ad una concessionaria locale SPEZIA RISORSE, che praticamente non sanno nulla ed a oggi non aderiscono al suddetto decreto , ho qualche speranza di usufruire della rottamazione ,? nell’attesa di una vostra risposta vi ringrazio e saluto.

  8. buonasera,
    ho ricevuto una cartella oggi.
    relativa al 2015, mai ricevuta ma l ufficio entrate mi risponde compiuta giacenza.
    mi è parso di capire che saranno sanate le cartelle dal 2000 al 2015 quindi devo pagare la cifra per intero ?
    La mia non rientra in sanatoria?
    grazie
    enzo

  9. Cosa succede per quelle cartelle scaturite da avvisi di accertamento, avversati in Commissione tributaria, con esito parzialmente favorevole, ma che contengono ancora l’originaria pretesa?

  10. Devono assolutamente rivedere il n. di rate in base agli importi. fino a 5.000 euro 4 rate trim. da 5.001 a 30.000 6/8 rate trimestrali oltre 30.001 10/12 rate trimestrali. Sicuramente incasseranno di più e molti potranno adereire.

  11. più che un commento il mio è un quesito, come quello del sig. Parenti Angelo, si parla solo di imposte tributarie, e i contributi INPS e i premi INAIL?
    Quelli niente?
    Per loro non si applicano le sanzioni??
    se devono rientrare tutte le cartelle, perché dei contributi e premi non si parla?
    se lo sono dimenticati strada facendo?

  12. Perchè non è possibile sanare anche le cartelle del 2016 o meglio ancora fino a che quitalia non chiude?

  13. Buongiorno
    Per le Cartelle Equitalia notificate nel 2016 relative a Contributi INPS del 2015 cosa
    si deve Fare??
    Grazie
    A.Parenti

  14. Ci sono diversi aspetti di incostituzionalità specie per la discriminante della data di ruolo. Crediti pretesi ma non si iscritti non usufruiscono della eliminazione di sanzione… La norma dovrebbe riferirsi ai crediti e non alle cartelle o ai ruoli… Si parlerà in sede parlamentare

  15. Scusate io ho ricevuto una cartella pochi giorni fa mi è parso di capire che saranno sanate le cartelle dal 2000 al 2015 quindi devo pagare la cifra per intero ?

  16. A fronte di uno sconto del 30% circa (che non abbatte minimamente la sorte capitale e che lascia buona parte dell’aggio e tutti gli interessi fino alla data di iscrizione a ruolo) che è certamente condivisibile ed appetibile e che non “viola” i diritti dei tanti puritani e moralizzatori benestanti, c’è una enorme ed insostenibile penalizzazione: poco più di un anno per saldare tutto il debito scontato.
    Certo, se due milioni di italiani hanno un debito verso lo Stato di 2.000 €, probabilmente un milione aderiranno per un introito di 2.000.000.000 €.
    Certo qualche grande evasore, facendosi bene i conti aderirà e contribuirà con un altro miliardo di euro.
    Ma per l’enorme platea di artigiani, professionisti, piccoli imprenditori che hanno la “fortuna” di possedere cartelle esattoriali per 50.000,00 – 100.000,00 €, come è umanamente possibile immaginare che possano trovare una liquidità di 35.000,00 -70.000,00 € in un anno e quattro mesi?
    Ancora una volta viene dimostrata la totale avversione per le categorie prima indicate, costantemente messe al bando da qualsivoglia intervento legislativo di sostegno.

  17. Ok bene tutto !! la rottamazione delle cartelle ,ma cio’ che credo non sia possibile e’ pagare il tutto in sole tre rate,ma credo ci sia bisogno di una rateizzazione piu’ lunga affinche’ si riesca a pagare.

  18. Da come capisco io si eliminano solo gli interessi e le sanzioni dal momento dell’iscrizione a ruolo.
    Esempio:
    invim anno 1985 iscritta a ruolo nel 2007
    Fino al 2007 si deve pagare tutto.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here