Pokemon Go Nintendo

A causa di Pokémon Go il titolo Nintendo rischia di perdere ancora un altro 44%.

E’ il quotidiano nipponico Nikkei a diffondere la notizia secondo cui il governo di Tokyo sta per lanciare una manovra economica da 6.000 miliardi di yen ossia 57 miliardi di dollari, circa il doppio rispetto alla stima precedente.

La manovra, però, verrà diluita in più anni, per cui l’impatto iniziale avrà meno ripercussioni rispetto a quelle sperate. La reazione della borsa è stata negativa, si è rafforzato sul dollaro lo yen guadagnando alle ore 8 italiane l’1,3% a quota 104,42%. Con la conseguenza che la borsa di Tokyo ha chiuso in ribasso dell’1,4%.


Da qui, la decisione della Banca del Giappone che pare voler annunciare venerdì la possibile manovra economica; mentre perde sempre più quota l’ipotetico avvio di un piano radicale (cosiddetto “helicopter money”), attraverso il quale la Banca centrale stampa denaro allo scopo di finanziare in maniera diretta la spesa pubblica.

Pokémon Go: una bolla?

Nella giornata di oggi, a Tokyo, il titolo Nintendo è praticamente rimasto identico a ieri, arrivato a scendere al 18% dopo che era balzato al 100% grazie all’inaspettato successo di Pokémon Go. Già venerdì scorso, infatti, a mercati chiusi la società aveva predetto che l’impatto del successo dell’applicazione Pokémon Go sarà limitato per quanto riguarda gli utili, che verranno resi noti domani.

Sempre oggi, infatti, l’analista del titolo per conto di Clsa, Jay Defibaugh, consultato da Marketwatch, ha precisato che il titolo Nintendo potrebbe diminuire, se non dimezzare il valore nel corso dei prossimi 12 mesi.

Andando contro le previsioni, infatti, Nintendo – ha spiegato Defibaugh – riceve “poco profitto diretto” dal gioco Pokémon Go, confermando nei prossimi 12 mesi il rating sell e target price a 13mila yen, ossia ben il 44% meno degli attuali corsi.

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteBrexit news: le brutte previsioni per l’economia europea
Articolo successivoPensioni: le novità dal 2017. Cosa cambia per età minima, requisiti, Pensione Anticipata

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here