scadenza dichiarazione IMU

Scade oggi, 30 giugno 2016, il tempo utile per i proprietari di beni immobili o i titolari di altro diritto reale di godimento per presentare la dichiarazione IMU e TASI.

Per approfondire si consiglia lo speciale su CALCOLO IMU 2016: GUIDA ALLE NOVITÀ

Sono obbligati a rispettare la scadenza odierna tutti coloro che hanno registrato cambiamenti nella proprietà degli immobili durante il periodo d’imposta 2015.


Puoi trovare tutte le informazioni utili nella seguente Guida

Guida completa all’imu - tasi 2016

Guida completa all’imu - tasi 2016

Saverio Cinieri, 2016, Maggioli Editore

Negli ultimi anni, la tassazione degli immobili, a livello locale, ha conosciuto un continuo susseguirsi di modifiche, di nuove regole e di ritorno alle vecchie: le ultime modifiche, in ordine cronologico, sono contenute nella Legge di stabilità 2016 (Legge n. 208/2015).Il manuale...



Dichiarazione IMU 2016: chi deve presentarla?

Sono obbligati a presentare la dichiarazione IMU i possessori di immobili per cui l’obbligo dichiarativo si è manifestato dal 1° gennaio 2015, ovvero gli immobili per i quali il possesso è stato avviato nel 2015 o viceversa, nel corso del 2015, si sono verificati rilevanti cambiamenti ai fini della determinazione dell’imposta.

Per quali immobili va presentata?

La dichiarazione IMU 2016 deve essere presentata esclusivamente per gli immobili che sono interessati da variazioni suscettibili di modificare il calcolo del tributo dovuto. Nel caso, invece, non sia cambiato nulla il proprietario non è tenuto a comunicare al Comune alcunché.

Si ricorda, tuttavia, che si è tenuti a presentare la dichiarazione IMU anche nei seguenti casi:

– terreni agricoli o edificabili in relazione ai quali Coltivatori Diretti e Imprenditori Agricoli Professionali godono delle agevolazioni sancite dalla norma;

– fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e quindi inutilizzati;

– fabbricati di interesse storico o artistico;

– fabbricati merce invenduti;

– fabbricati per i quali il Comune ha eventualmente deliberato una riduzione dell’aliquota (immobili dei soggetti IRES e immobili locati oppure affittati).

Dichiarazione IMU 2016: a chi si deve presentare?

Bisogna presentare la dichiarazione IMU al Comune sul cui territorio sono situati gli immobili; viceversa è possibile inviarla mediante raccomandata in busta chiusa riportando esternamente la dicitura  “Dichiarazione IMU 2015”, e usufruendo del modello standard stabilito dalla normativa in vigore, che solitamente si può recuperare sui siti delle amministrazioni comunali.

Infine, si ricorda che la dichiarazione IMU può essere spedita in via telematica con posta certificata (PEC).

Potrebbe interessarti anche:

TASI 2016

Vuoi calcolare la TASI 2016? Vai al nostro speciale

Si ricorda che la presentazione della dichiarazione IMU vale anche ai fini TASI.


CONDIVIDI
Articolo precedenteBrexit: Consiglio Europeo d’emergenza su ripercussioni e conseguenze
Articolo successivoLegge 104: brutte notizie per dipendenti pubblici. Cosa cambia per malattia e permessi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here