srl semplificata 2016

Cosa si deve fare se si vuole aprire una Srl semplificata (Srl a 1 Euro), esenti da spese notarili e diritti di bollo?

A definire requisiti, costi e procedure per le Srl a 1 euro, società a responsabilità limitata semplificata, è intervenuto il Decreto Lavoro 2013, che ha tolto specifici paletti lasciando immutate le agevolazioni previste in materia di minori costi di avvio, così come di statuto standard, integrabile anche se non inderogabile rispetto ai rispettivi elementi distintivi (parere MiSE 43644/2012).

Di seguito si riporta una guida riassuntiva su come aprire una Srl semplificata e sui relativi costi, dopo il Dl lavoro.


Per approfondire si consiglia il seguente volume

Manuale delle s.r.l.

Manuale delle s.r.l.

De Stefanis Cinzia - Antonio Quercia, 2015, Maggioli Editore

VI edizione per questa apprezzatissima Guida che esamina - grazie al supporto di speciali riquadri esplicativi - nota bene, f.a.q., schemi riepilogativi, tabelle riassuntive - ogni fase della vita delle s.r.l. e approfondisce gli aspetti amministrativi, fiscali e contabili per la corretta...



Aprire una Srl semplificata? Quali sono i requisiti

In merito alle modalità con cui aprire una Srl semplificata, va detto anzitutto che l’atto costitutivo deve essere redatto per atto pubblico e deve contenere i dati anagrafici e i requisiti della società, come segnalati all’articolo 3 del Dl 1/2012 convertito con la legge 27/2012, che ha introdotto l’articolo 2463-bis del Codice civile, modificato dal comma 13 dell’articolo 4 del Decreto lavoro (Dl 76/2013):

– la denominazione sociale reca l’indicazione di società a responsabilità limitata;

– il capitale sociale è racchiuso fra 1 e 9.999 euro, ed è sottoscritto e interamente versato al momento della costituzione. Si precisa, inoltre, che il conferimento va effettuato in denaro e versato all’organo amministrativo;

– gli amministratori (i quali, rispetto alla disposizione originaria, non sono più tenuti ad essere soci) devono essere specificatamente indicati.

Aprire una Srl semplificata? Quanto costa

Per l’apertura di una Srl semplificata ecco cosa non si paga

Il notaio, per l’atto costitutivo, verifica la sussistenza dei requisiti senza richiedere onorari; entro 20 giorni, poi, lo stesso deve provvedere a depositare l’atto presso l’Ufficio del Registro Imprese mediante il software ComUnica, senza spese per i diritti di segreteria e per il bollo.

Ecco cosa si paga

Vanno versati, invece: il diritto annuale alla Camera di Commercio, l’imposta di registro e la denuncia di inizio attività.

Discorso a parte va fatto, poi, per i costi dovuti in merito alla tassa di concessione governativa di 309,87 euro per quanto riguarda i libri sociali. Con riferimento alle Srl semplificate, difatti, sussiste l’obbligo di contabilità ordinaria, oltre a quello di deposito del bilancio di esercizio presso il registro imprese e di tenuta dei libri sociali.

Come avere accesso al credito?

La norma 2013, allo scopo di facilitare l’accesso al credito per società con un capitale sociale molto basso, dunque prive di garanzie per la banca, contiene una sola previsione, al comma 4 bis dell’articolo 44 del Dl crescita (dl 83/2012), che regolamenta un accordo fra Ministero dell’Economia ed Associazione Bancaria Italiana atto a “fornire credito a condizioni agevolate ai giovani di età inferiore a 35 anni che intraprendono attività imprenditoriale attraverso la costituzione di una società a responsabilità limitata semplificata”.


CONDIVIDI
Articolo precedenteOrdine dei Commercialisti: Revisori Enti locali, cambiano selezione e compensi?
Articolo successivoCanone Rai: 1°addebito in bolletta, a chi e a chi no? Ultime istruzioni Agenzia Entrate

1 COOMENTO

  1. Mi potete spiegare per quale motivo è stata prevista una agevolazione per la costituzione, mentre per la messa in liquidazione ci si debba recare da un notaio senza alcuna agevolazione?
    Sembra per analogia che si dica: “per entrare gratis, per uscire a pagamento”

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here