deducibilità auto

Spesso gli automobilisti non sono in grado di sapere cosa costa il mantenimento della propria auto. Effettivamente non è facile dare un quantum, infatti il corollario di spese è molto vasto.

Calcola il superbollo con il nostro software di calcolo veloce e intuitivo

Avere un’automobile certamente comporta dei costi, essi non sono stabili ma variano a seconda di fattori differenti.


Il costo del carburante è una delle variabili, infatti esso è correlato all’utilizzo e alle distanze percorse.

I prezzi dei carburanti alla data odierna si possono così riassumere:

  • pompe di benzina tradizionali: diesel € 1.334; benzina € 1.503; GPL € 0.529
  • pompe bianche: diesel € 1.225; benzina € 1.430; GPL € 0.488.

Una spesa comune a tutti i veicoli è l’acquisto dell’auto. Qui le concessionarie hanno varie tipologie di acquisto e i prezzi variano a seconda del modello e dell’utilizzo.

In questa fase è importante valutare con attenzione il veicolo oggetto di acquisto e la sua svalutazione nel corso del tempo.

La manutenzione è una delle voci che si deve mettere nel paniere delle spese. Essa è importante non solo per la sicurezza propria e degli occupanti ma anche per un fattore economico. Le concessionarie hanno officine autorizzate, come pure i privati, la scelta è prettamente personale, un suggerimento è quello di farsi fare sempre un preventivo prima delle riparazioni e prima del pagamento controllare se effettivamente i pezzi sono stati sostituiti.

Una voce da non sottovalutare è quella relativa ai pneumatici. Innanzitutto si deve avere a disposizione due “treni” di gomme, una par il periodo invernale dal 15 novembre al 15 aprile e uno per il periodo estivo. L’usura deve essere sempre controllata come pure la pressione e la convergenza.

Il costo della polizza assicurativa è importante e varia a seconda della scelta della compagnie. Oggi ci sono molte compagnie tradizionali e altre online. La scelta spetta all’utente, attenzione prima di sottoscrivere un contratto è bene un’attenta lettura.

I veicoli circolanti su strada devono essere coperta di assicurazione pena l’applicazione dell’art. 193 del Codice della strada.

Revisione, essa è obbligatoria per le autovetture dopo i primi quattro anni post immatricolazione, successivamente ogni due anni. Questo è dettato dall’art. 80 del codice della strada. I costi medi si aggirano attorno agli 80,00 €uro

I pedaggi autostradali hanno tariffe diverse, non passa anno che le tariffe dei pedaggi vengano ritoccate, suscitando non poche polemiche tra gli automobilisti.

Il già citato codice della strada, è una voce che per gli automobilisti impegna molto sotto l’aspetto economico. Tra sistemi di rilevazione della velocità, passaggio con luce rossa e zone a traffico limitato, vi è un ventaglio di infrazioni, senza aggiungere i parcheggi a pagamento e le relative sanzioni.

Si consiglia il seguente manuale con tutte le novità fiscali 2016

Così il grande Lucio Dalla cantava “Mille Miglia”

Partivano di notte

arrivavano di sera

lungo mille chilometri

di una fantastica carrera

Quando facevano ritorno

il cielo scendeva basso

colpiva la terra al cuore come un sasso

Poi il sole si spaccava contro il ferro dei gasometri

e dall’alto lasciava una riga rossa di sangue

sulla strada per chilometri mentre sul prato italiano

c’era la morte secca che falciava il grano

L’automobile bella o brutta ha sempre registrato euforie, gioie e soddisfazioni, per una volta i costi possono …. aspettare.


CONDIVIDI
Articolo precedenteConcorso per Agenti di Polizia Locale – Scadenza: 24 Giugno 2016
Articolo successivoReferendum Brexit sondaggi: perchè continua la paura

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here