Questo modello, già in colazione lungo le strade della penisola, ha certamente incrementato le vendite del gruppo Opel. L’Opel Karl è un’auto completa e perfetta per la città. Ha tutto quello che serve: 5 porte, un comfort ai vertici della categoria, una guida e una maneggevolezza al top. A fronte delle sue dimensioni,  lunghezza di soli 3,68 metri, è una delle poche auto del suo segmento, in grado di ospitare 5 passeggeri e dietro, in 3, ci si entra sul serio e soddisfa appieno le fasi del parcheggio, soprattutto nelle città.

Per un parcheggio sempre perfetto, questo modello è dotato di sicurezza di KARL è rappresentata dal sistema di assistenza al parcheggio in retromarcia, che segnala la presenza di ostacoli situati proprio dietro l’auto.

Il bagagliaio, poi, ha un vano di carico che va dai 215 ai 1.013 litri, a sedili posteriori abbattuti. Vediamo la motorizzazione: 3 cilindri benzina da 1.0 litri, totalmente in alluminio, aspirato, capace di 75 Cv, abbinato ad un selettore meccanico a 5 rapporti. Il nostro allestimento, dotato anche di schermone touch da 7 pollici, aveva lo sterzo settabile su: city o standard (quest’ultima modalità decisamente preferibile).

La dotazione di serie comprende: 6 airbag, tra anteriori, laterali e posteriori, la pedaliera collassabile e, ovviamente, gli attacchi isofix, per i seggiolini per bambini. Sempre di serie: il rilevatore pressione pneumatici e l’assistenza per le partenze in salita. Volendo, c’è il sistema di assistenza al parcheggio posteriore, l’avviso di superamento della carreggiate, il cruise control e, soprattutto, un super intellilink, che integra le funzioni di telefonini e consente di essere sempre connessi con ben 7 dispositivi.

Girare in città con la Karl, è uno spasso, ci si infila dappertutto, il motore fa il suo lavoro e, soprattutto, ci si portano 4 passeggeri (volendo 5) ed anche, in bagagliaio con apposita retina, il fido amico dell’uomo. Ottima l’ammortizzazione, a prova di buche e pavimentazioni sconnesse. I consumi: decisamente bassi, sui 16 in città e 20 fuori.


CONDIVIDI
Articolo precedenteDecreto Depenalizzazione: Speciale Reati cancellati. Cosa cambia in concreto?
Articolo successivoMotodays non solo moto ma anche modellismo

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here