Pioggia di novità firmate Mercedes al Salone di Ginevra 2016. La casa di Stoccarda non si risparmierà nemmeno quest’anno, e già infatti prepara le cartucce da sparare sulla passerella della rassegna elvetica, prima fra tutte la nuova Classe E.  Non saranno da meno le nuove SLC e SL, entrambe in anteprima europea, mentre sul versante del marchio AMG i visitatori della kermesse avranno modo di conoscere da vicino la C 43 4MATIC Coupé e la nuova S 65 Cabrio. Partiamo dalla prima.

“Classe E ha sempre ricoperto un ruolo strategico per il marchio Mercedes-Benz, definendo, generazione dopo generazione, inediti standard nel segmento”, spiega Thomas Weber, membro del Consiglio Direttivo Daimler AG responsabile della Divisione Ricerca e Sviluppo Daimler e Mercedes-Benz Cars. “La nuova generazione segna un nuovo, significativo passo avanti verso la guida autonoma, grazie allo sviluppo di tecnologie intelligenti per la sicurezza, il comfort e l’infotainment”.

Vedremo. Nel frattempo la nuova Classe E è cresciuta nelle dimensioni con un passo più lungo di 65 millimetri rispetto al modello precedente (2939/2874) e una lunghezza di 43 millimetri in più (4923/4880). Il design presenta le proporzioni tipiche delle berline della Stella: basta guardare il cofano motore, da cui si sviluppa un profilo slanciato che segue la linea del tetto in stile coupé fino a confluire in una coda dalle spalle ampie.
All’interno sono disponibili due generosi display ad alta definizione, ognuno con diagonale dello schermo di 12,3’’, di prossima generazione, che si fondono visivamente sotto un unico vetro di copertura, creando un cruscotto widescreen che sembra sospeso. A sua volta il cruscotto widescreen comprende la strumentazione con strumenti virtuali nel diretto campo visivo del guidatore, e un display centrale sopra la consolle. Il guidatore può selezionare il design della strumentazione scegliendo tra tre diversi stili: Classic, Sport e Progressive.
Per la prima volta in ambito automobilistico fanno il loro debutto anche i pulsanti Touch Control sul volante, sensibili al tocco, che reagiscono come lo schermo di uno smartphone ai movimenti orizzontali e verticali delle dita. In questo modo è possibile gestire tutte le funzioni del sistema infotainment senza togliere le mani dal volante.

La nuova Classe E sarà disponibile al lancio in due motorizzazioni: E 200, con motore a quattro cilindri a benzina, ed E 220 d, con motore a quattro cilindri diesel di nuova concezione. In seguito, la gamma verrà completata con ulteriori modelli tra i quali, per esempio, la E 350 e con tecnologia ibrida PLUG-IN, che consente di percorrere oltre 30 chilometri in modalità esclusivamente elettrica, a zero emissioni locali. Il motore a benzina a quattro cilindri, combinato al potente motore elettrico, eroga una potenza complessiva di 205 kW (279 CV) e sviluppa una coppia complessiva di 600 Nm. La E 350 e garantisce così le prestazioni di una sportiva, pur consumando meno di una compatta.

Il modello diesel più potente sarà invece un sei cilindri con innovativa tecnologia SCR per il trattamento dei gas di scarico, 190 kW (258 CV) di potenza e 620 Nm di coppia. Altra novità è la E 400 4MATIC, equipaggiata con un sei cilindri benzina da 245 kW (333 CV) e 480 Nm di coppia. Tutti i modelli disponibili al momento del lancio sono equipaggiati con il nuovo cambio automatico a nove marce 9G-TRONIC di serie, che consente innesti rapidi e un minore regime di rotazione del motore.

L’altra reginetta dello stand Mercedes a Ginevra sarà la SLC. A 20 anni esatti dal suo lancio sul mercato, che avverrà proprio a marzo,  la Roadster compatta per antonomasia verrà rilanciata con il nuovo nome di SLC, e ottimizzata dal punto di vista estetico e tecnico. Perché questo nuovo nome? Per testimoniare la stretta relazione che la vettura ha sempre avuto con la Classe C, dalla quale derivano molte delle sue caratteristiche tecniche. Porta tuttavia con sé una preziosa eredità: il modello precedente, la SLK lanciata nel 1996, ha avuto schiere di appassionati in tutto il mondo e, a partire della sua introduzione sul mercato, è stata venduta in oltre 670.000 esemplari.
Complessivamente rinnovata e con una gamma che va dalla SLC 250 d, potente ma parca nei consumi, alla sportiva Mercedes-AMG SLC 43, il nuovo modello ha tutte le carte in regola per continuare sulla strada del successo. Oltretutto la SLC 250 d, SLC 300 ed SLC 43 dispongono di serie del cambio automatico sportivo con convertitore di coppia 9G-TRONIC, che è invece disponibile a richiesta per la nuova SLC 180 da 115 kW (156 CV) e per la SLC 200.

Il Salone di Ginevra 2016 celebrerà infine un nuovo ingresso in scena per un’icona dell’automobilismo: nettamente migliorata sotto il profilo tecnico ed estetico, la Mercedes-Benz SL sarà disponibile da aprile di quest’anno con motori più potenti, cambio automatico 9G-TRONIC, DYNAMIC SELECT con cinque programmi di marcia e Active Body Control con funzione di inclinazione in curva.
Aumenta anche la sua idoneità all’uso quotidiano, grazie alla capote che ora può essere azionata fino a 40 km/h, e al divisorio automatico del vano bagagli. Le modifiche estetiche riguardano soprattutto la linea decisamente più sportiva del frontale, che presenta, tra l’altro, cofano motore, paraurti e fari nuovi. “La SL è una vettura per tutto l’anno perfettamente idonea all’uso quotidiano, ma soprattutto un’auto da sogno per le ore piacevoli da trascorrere in due. Grazie alla sua perfezione tecnica soddisfa qualunque desiderio dei suoi proprietari”, ha affermato
Ola Källenius, Membro del Consiglio Direttivo di Daimler AG e Responsabile della Divisione Vendite di Mercedes-Benz Cars.
La gamma di modelli comprende ora la SL 400 con motore V6 potenziato da  270 kW (367 CV) e 500 Nm (+25 kW/35 CV e +20 Nm) e la SL 500 con potente propulsore V8 da 335 kW (455 CV). Sono inoltre disponibili i due modelli Mercedes-AMG: SL 63 e SL 65, quest’ultimo con motore V12.

fonte: repubblica.it

 


CONDIVIDI
Articolo precedentePensione: chi può accedervi con 30 anni di contributi?
Articolo successivoPensioni: paura di riformare

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here