Nell’anno del suo sessantottesimo compleanno, Land Rover celebra l’ultimo Defender della serie attuale, prodotto nello storico stabilimento di Solihull. Per l’occasione più di 700 persone, fra dipendenti ed ex dipendenti di Solihull che avevano collaborato alla produzione dei Defender o delle Serie Land Rover, sono state invitate ad ammirare e a guidare alcuni dei veicoli storici più importanti, fra cui la serie I di pre-produzione soprannominata ‘Huey’ e l’ultimo esemplare, un Defender 90 Heritage Soft Top.

Contemporaneamente, Land Rover ha lanciato il nuovo Heritage Restoration Programme, che avrà sede a Solihull, negli ambienti che ospitano l’attuale linea di produzione del Defender. Un team di esperti, alcuni dei quali hanno lavorato per anni al Defender, si occuperanno del restauro di un certo numero di Serie Land Rover provenienti da tutto il mondo. Le prime unità di questi veicoli storici saranno poste in vendita dal luglio 2016.

“Oggi festeggiamo il lavoro che intere generazioni di persone hanno svolto dal giorno in cui la silhouette della Land Rover fu tracciata sulla sabbia – ha precisato Ralph Speth, ceo di Jaguar Land Rover -. Le Serie Land Rover, oggi Defender, sono all’origine delle nostre leggendarie capacità, veicoli che hanno reso migliore il mondo, spesso nelle circostanze più difficili.

Il Defender avrà un posto speciale nel nostro cuore, ma questa non è certo la sua fine. Abbiamo un passato glorioso da difendere e un futuro meraviglioso da conquistare”.Durante la Defender Celebration, 25 veicoli storici Land Rover hanno sfilato lungo gli impianti di Solihull, per celebrare la fine della produzione del Defender attuale. Hanno partecipato alla storica giornata anche molti ex collaboratori, che avevano lavorato alla produzione degli iconici veicoli negli ultimi 68 anni. da: ilmessaggero.it

Sull’ultimo degli attuali Defender è ancora presente un componente originale montato sulle Soft Top fin dal 1948: un gancio del cofano. Il veicolo entrerà a far parte della Jaguar Land Rover Collection.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome