Al NAPAC di Tokyo, oltre al quartetto di vetture da corsa, anche 3 concept presentati dal CEO Yoshio Hirakawa

Ricco di novità lo stand Subaru al NAPAC di Tokyo, con 5 vetture da competizione per i vari campionati 2016 e 3 concept o show model presentati dal CEO di STI (Subaru Tecnica International) Yoshio Hirakawa, dai quali verranno sviluppati i prossimi modelli della Casa delle Pleiadi.

 


Subaru ha consolidato nel tempo la sua presenza in ogni tipo di competizioni, dai rally alla pista, confermando la validità e l’affidabilità del suo sistema di trazione integrale abbinato al motore boxer che consente di mantenere basso il baricentro ed esaltare al meglio la stabilità.

Le vetture ufficiali impegnate nel 2016 sono le WRX STI per il Japan Rally Championship, rappresentate qui al Salone dai 2 esemplari che hanno conquistato il 1° e 2° posto nel 2015.

A fianco la WRX NBR Challenge che parteciperà alla prossima 24 Ore del Nürburgring in programma alla fine di maggio.

Con lo stesso motore 2 litri, ma con la carrozzeria coupé, esposte la BRZ del team CG Robot Racing e la BRZ GT300 per il campionato giapponese SuperGT 2016. Questa nuova BRZ GT300 è l’evoluzione della vettura che ha corso nel campionato 2015 e si presenta migliorata nell’aerodinamica e con un peso inferiore. Aggiornamenti anche per il motore 2 litri turbo al fine di ridurre i tempi di risposta e consentire prestazioni maggiori. Gli pneumatici sono sempre Dunlop, ma nell’anteriore sono più larghi, passando dai precedenti 300/680R18 agli attuali 330/710R18, invariati quelli posteriori.

I tre concept

Se queste sono le vetture da competizione presenti a Tokyo, molto interessanti i 3 concept che molto probabilmente avranno un seguito di produzione.

La STI Performance Concept è una BRZ stradale, ma con un aspetto molto corsaiolo, sia all’esterno con un frontale rivisto dotato di spoiler e prese d’aria, sia la parte posteriore con estrattori d’aria e generoso alettone. STI ha rivisto anche le sospensioni ed i freni per adeguarli alla maggiore potenza del motore 4 cilindri EJ20 da 2 litri turbo, lo stesso della GT300.

La Levorg STI Concept si presenta nel tipico colore WR Blue Pearl e deriva dalla sobria famigliare in vendita in Europa, ma con un po’ di pepe in più… grazie all’intervento di STI che ha montato il 2 litri della WRX; inoltre ha provveduto a realizzare un assetto più sportivo per migliorare l’handling su strada e montare cerchi BBS da 18”. Rifiniture sportive anche nell’abitacolo nella tonalità bicolore con profili rossi.

 

La XV Hybrid STI Concept deriva dalla XV Crosstrek Hybrid, non in vendita in Italia. Anche per questo modello l’intervento di Subaru Tecnica International è volto a migliorare le prestazioni con un incremento della potenza del propulsore da 2 litri aspirato, invariata la potenza del motore elettrico.

Esteticamente presenta una inedita colorazione Quarts White Silica con profili Orange. Dello stesso colore Orange anche alcuni profili interni sul cruscotto e sui sedili in pelle nera.

[ Paolo Pauletta pe motori360.it ]


CONDIVIDI
Articolo precedenteConcorso Scuola 2016: addio al posto fisso?
Articolo successivoBonus fiscali sulla Casa 2016: ecco il prontuario dei casi risolti

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here