La Jaguar XF si rinnova per il 2016 con una nuova combinazione tra motore e trasmissione che abbina il 2 litri turbodiesel Ingenium da 180 CV e 430 Nm di coppia alla trazione integrale e al cambio automatico a 8 marce. Ha emissioni di 129 g/km di CO2, raggiunge i 222 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi, anche grazie all’Adaptive Surface Response – derivato dal Terrain Response montato sui fuoristrada Land Rover – che adatta le regolazioni dell’auto al fondo stradale, scegliendo tra Auto, Pioggia, Ghiaccio e Neve.

Sarà disponibile su tutti i mercati, incluso quello nordamericano “A livello globale, la XF ha rappresentato quasi il 29 per cento del volume complessivo delle flotte Jaguar nei primi sei mesi di questo anno finanziario – ha dichiarato Andy Gross, Responsabile Vendite di Jaguar Land Rover – l’introduzione del modello diesel da 180 CV a quattro ruote motrici, porterà la vettura ad avere ancora più successo.” Il sistema delle quattro ruote motrici utilizza l’Intelligent Driveline Dynamics (IDD), una tecnologia di gestione di ultima generazione che offre il carattere e l’agilità della trazione posteriore, con la possibilità di trasferire la giusta quantità di coppia all’asse anteriore quando necessario, massimizzando prestazioni e sicurezza ma riducendo i consumi. Su questa motorizzazione e su tutte le versioni 2.0 diesel 180 CV con cambio automatico debutta anche il Configurable Dynamics, cioè la possibilità di regolare sospensioni, sterzo, acceleratore e trasmissione; sui modelli equipaggiati con l’infotainment InControl Touch Pro, inoltre, include anche il cronometro, l’accelerometro, il ‘lap timer’ e i grafici di utilizzo di freno e frizione. Altra novità, poi, è la disponibilità delle sospensioni attive Adaptive Dynamics anche sui modelli col cambio manuale.

La gamma Jaguar XF sarà quindi composta dagli allestimenti XF Pure, XF Prestige, XF Portfolio, XF R-Sport, XF S. Le motorizzazioni saranno il 2 litri turbodiesel, declinato nelle varianti 163 o 180 CV, entrambi disponibili con cambio manuale o automatico, ma solo la più potente con trazione integrale. Il 3 litri turbodiesel, invece, può avere solo la trazione posteriore e il cambio automatico, mentre le 3 litri benzina, da 340 o 380 CV (sempre con cambio automatico), possono essere 2WD o 4WD. da: ansa.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome