Il consueto decreto di fine anno che proroga le scadenze delle norme interessa anche il sistema telematico per controllare l’autotrasporto di rifiuti industriali.

Volvo FM cisterna serbatoi uomoTra le richieste poste al Governo dalle associazioni dell’autotrasporto c’era un radicale intervento sul Sistri, un sistema che non è mai effettivamente partito e che, tra l’altro, deve essere rifatto con un nuovo gestore (ancora da trovare tramite gara). Il provvedimento non è compreso nella Legge di Stabilità, approvata il 22 dicembre dal Parlamento, ma è stato parzialmente inserito nel Decreto Milleproroghe approvato il 23 dicembre dal Consiglio dei Ministri. Il Governo ha rinviato di un anno l’adeguamento al sistema ossia, in concreto, sospenderà per il 2016 l’applicazione delle sanzioni. Dalle prime informazioni, non pare che ci siano interventi per sospendere il pagamento del contributo o per recuperare le quote pagate in passato. Un altro rinvio che riguarda il trasporto è quello al 31 dicembre 2016 del Contratto di Programma – Parte Servizi 2012-2014 con Rete Ferroviaria Italiana.

tratto da: www.trasportoeuropa.it


 


CONDIVIDI
Articolo precedenteDakar 2016. La Benedizione del Guado
Articolo successivoPensioni: niente più penalizzazioni. Come aumentano gli assegni e per chi?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here