Il pilota di Trofarello sale in cattedra dopo un inizio prudente. Secondo posto assoluto per i toscani Gasperetti e Ferrari su una Renault Clio. Terzo posto per i cuneesi Matteo Giordano e Manuela Siragusa a bordo di una Clio R3

I torinesi Fabrizio Bianchi e Enrico Ghietti a bordo di una Mitsubishi della scuderia Eurosped conquistano la vittoria assoluta al 1° Rally del Piemonte – Città di Dogliani che si è svolto fra Sabato e Domenica con partenza e arrivo da Dogliani. Per Ghietti si tratta del primo successo in carriera.

La gara promossa da Aeffe Sport e Comunicazione valida come Rally Day e ultimo appuntamento rallistico piemontese per il 2015 ha visto al via una ottantina di concorrenti. Un tracciato tecnico e impegnativo con le prove di Farigliano e Dogliani ripetute tre volte, reso ancora più insidioso dall’umidità e soprattutto dalla nebbia che ha obbligato la direzione gara ad annullare l’ultima prova speciale per motivi di sicurezza.


Fabrizio Bianchi e Enrico Ghietti sono balzati al comando sulla terza prova dopo aver modificato il set up nell’assetto della loro vettura. Un inizio gara molto interessante che ha visto mettersi in luce il toscano Gasperetti in gara su una Renault Clio R3t della Gima insieme a Federico Ferrari i quali dopo aver vinto la prima prova concludono in seconda posizione assoluta. Costantemente nelle prime posizioni e protagonisti di una prestazione di alto livello i cuneesi Matteo Giordano e Manuela Siragusa che concludono sul terzo gradino del podio. Ottima la prestazione dell’astigiano Damiano Chiesa in gara con Fabio Grimaldi su una Renault Clio Super 1.6 con la quale hanno fatto segnare il miglior tempo sul primo passaggio a Dogliani.

In 5 posizione Zanon e Piceno a bordo di una Renault Clio seguiti nella generale dalla Peugeot 208 di Simone Giordano e Renata Scarzello. Fabrizio Bonifacino e Umberto Tesi postano la Mitsubsihi del Rally Club Millesimo al  settimo posto assoluto e sul secondo gradino nella classe N4. Bella vittoria di classe e ottavo posto assoluto per Claudio Nebbiolo e Martina Morosino a bordo di una Renault Clio. Valerio Gandolfo e Marco Torterolo sono noni assoluti sulla Peugeot 208. Molto accesa la sfida nella classe N2 che dove hanno vinto Cristian Boniscontro e Gabriella Montrucchio su una Peugeot 10 chiudendo anche al decimo posto assoluto. Fra le storiche  successo per i veneti Beccherle e Dal Bosco a bordo di una A112 Abarth che conquistano il Trofeo memorial Giuseppe Fissore. Hanno concluso la gara 64 equipaggi


CONDIVIDI
Articolo precedenteASAPS, una attenta analisi sulle depenalizzazioni del Codice della Strada
Articolo successivoProfessionisti e PMI: a rischio l’equiparazione per accedere ai fondi UE

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here