E’ notizia di ieri, annunciata dallo stesso premier in occasione dell’incontro “Italia, Europa: una risposta al terrore”, l’istituzione del nuovo Bonus Cultura 2016.

LEGGI ANCHE: Bonus Renzi, 80 € a forze dell’ordine, 500 € a 18enni: da dove piovono i soldi?

Ma di che cosa si tratta in realtà?


Si tratta di un nuovo bonus, del valore di 500 euro, che verrà erogato a tutti i 550mila neodiciottenni  italiani, sotto forma di carta acquisti. In attesa dell’ufficiale istituzionalizzazione dell’agevolazione mediante apposita normativa, al momento si deduce che, molto probabilmente, il funzionamento della carta acquisti si baserà su una carta di credito su cui verrà versata dallo Stato la somma dei 500 euro.

Così come è avvenuto per il bonus docenti (peraltro di identico valore) e dal momento che anche il bonus cultura pare vincolato a determinate voci di spesa, è prevedibile che sarà richiesto un rendiconto preciso, dovendo quindi essere scrupolosamente conservati tutti gli scontrini e le ricevute, così come anche i biglietti di cinema o concerti.

LEGGI ANCHE: Scuola, bonus 500 euro: ecco cosa si può acquistare

Che cosa si potrà acquistare con il bonus?

Al momento, come detto, pare che il bonus servirà a coprire alcune voci di spesa attinenti specificatamente al settore culturale, nello specifico:

1) biglietti per spettacoli teatrali;

2) biglietti per spettacoli cinematografici;

3) biglietti per concerti;

4) altre iniziative culturali.

Nulla di certo invece ancora sulla possibilità di spendere il bonus per eventuali acquisti relativi all’apprendimento quali: libri, ebook, abbonamenti a riviste e a banche dati, tablet o pc.

Le agevolazioni, tuttavia, non sono unicamente circoscritte alla nuova carta acquisti estendendosi anche alle borse di studio. Come specificato ieri dallo stesso premier Matteo Renzi verranno, in proposito, stanziati 50 milioni di euro per garantire il diritto alla prosecuzione degli studi e all’alta formazione anche a chi ha un basso reddito.

Mentre saranno 150 i milioni di euro messi sul piatto per consentire, a chi lo vuole, di donare il 2 per mille delle imposte ad associazioni culturali, le quali per la quasi totalità sono composte proprio da giovani impegnati in progetti di promozione e valorizzazione culturale e sociale.


CONDIVIDI
Articolo precedenteProvince: via al decreto definitivo sulla mobilità tra comparti
Articolo successivoSicurezza motociclisti, le cose devono cambiare

9 COMMENTI

  1. ciao sono glenda,con il bonus posso acquistare un pc ? se si come posso fare,come posso sapere a chi mi devo rivolgere ? grazie

  2. Mia figlia ha compiuto 18 anni il 17 febbraio nn abbiamo ricevuto nulla. Dove dobbiamo rivolgerci per avere informazioni.? Grazie

  3. L’iniziativa è buona! Mio figlio ha compiuto i 18 anni a febbraio 2016 ma non abbiamo informazioni su come poter aderire al bonus. Resto in attesa di una risposta. Grazie. Bruna

  4. Mio figlio fa’ 18 anni la prossima settimana! Ma non ha ricevuto ancora niente! Ma li mandano veramente questi 500 euro di Renzi HO è una fregatura?

  5. Ho compiuto 18 anni il 18 gennaio di quest’anno. Come dovrei fare per la carta bonus dei 500€? (sono italiano).

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here