Nata nel 2010, la sesta generazione di BMW Serie 5, la F10, nata dalla matita di Adrian Van Hoydoonk, sin da subito ha mostrato la massima attenzione per tutti ritrovati della tecnologia, a cominciare dal telaio. Lo chassis, infatti, derivato da una variante della Serie 7, era realizzato in lega ed alluminio pressofuso, per risparmiare al massimo sul peso, garantendo tuttavia ottima robustezza e rigidità. Le motorizzazioni, dai due litri a gasolio o benzina fino al titanico propulsore da 4.395 cm3 installato sulla M5, garantivano ottime prestazioni e fluidità di marcia, come una Serie 5 che si rispetti deve avere.

Giunta oramai al fine della propria vita, la Serie 5 è pronta ancora una volta a rinnovarsi. Il debutto della settima generazione dovrebbe avvenire nel 2016, come dimostrano i continui avvistamenti delle varianti camuffate sulle strade europee. Noi, intanto, abbiamo preso proprio queste foto come punto di partenza per immaginarci la nuova Serie 5.

Slanciata e affilata, di dimensioni importanti, la nuova Serie 5 dovrebbe presentarsi con la consueta e generosa griglia a doppio rene a dominare l’anteriore. I gruppi ottici, inoltre, parrebbero essere in sintonia con quanto visto sulla Serie 7, auto dalla quale già in passato ha dimostrato di saper attingere.


Sotto il profilo delle motorizzazioni, dovrebbe celarsi la modifica più importante: non ci sarebbe da stupirsi, infatti, se dovesse arrivare anche il tre cilindri diesel, oltre ai consueti propulsori benzina ed all’oramai immancabile declinazione plug-in hybrid. da: automoto.it


CONDIVIDI
Articolo precedenteMercedes-Benz presenta la Classe B elettrica
Articolo successivoTranspotec e SaMoTer assieme in Fiera a Verona

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here