Si potrà dire presto addio alle ricette mediche cartacee, per intenderci quelle sul foglietto di carta bianco e rosso.

Lo ha dichiarato ieri il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, firmando il decreto sulla dematerializzazione delle prescrizioni del medico. Il decreto stabilisce infatti le modalità con cui dispensare i medicinali prescritti sulla ricetta online a carico del Servizio Sanitario Nazionale (Ssn).

La validità della nuova ricetta farmaceutica dematerializzata sarà estese a tutto il territorio nazionale e consentirà ai pazienti, al fine di ottenere il farmaco loro prescritto, di potersi recare in qualsiasi farmacia.


Con la nuova disposizione si potranno quindi notevolmente ridurre le tempistiche anche per gli stessi malati che non saranno più tenuti a recarsi dal medico di base per farsi consegnare il certificato, dal momento che lo stesso verrà trasmesso via telematica direttamente al sistema centralizzato online.

Allo stesso modo la ricetta telematica consentirà di scongiurare il rischio di eventuali  frodi o falsificazioni. La tracciabilità delle ricette verrà infatti potenziata e migliorata, mentre sarà garantita una maggiore integrazione tra i diversi operatori sanitari, anche grazie alla sincronizzazione delle attività di prescrizione da parte del medico e di erogazione da parte del farmacista.

In una nota diffusa ieri dal Ministero si legge: “Il processo di digitalizzazione del Ssn compie così un ulteriore importante passo verso il miglioramento del rapporto costo/qualità dei servizi sanitari, rendendo più omogeneo l’accesso ai servizi nelle diverse aree del Paese, nonché semplificando il rapporto tra assistito e Ssn”.


CONDIVIDI
Articolo precedentePneumatico con il gommista dentro
Articolo successivoRenault Twingo, più giovane e “sbarazzina”

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here