Al SEMA di Las Vegas presentate due versioni speciali realizzate da Mopar con un propulsore a benzina Tigershark MultiAir2 da 2,4 litri e 184 cavalli e un cambio a 9 rapporti

 

La 500X si presta ad essere «interpretata» e il brand Mopar (Motor Parts) che si occupa dei ricambi e accessori del gruppo FCA, ha voluto presentare al SEMA due concept sulla base della 500X, la Chicane e la Mobe.


La 500X Chicane si presenta con l’abbinamento di colori Competition Blue e Black, sia per la carrozzeria che per gli interni. L’aspetto muscoloso e l’assetto ribassato è maggiormente evidenziato dagli pneumatici Continental 235/40 ZR abbinati agli esclusivi cerchi in lega da 20” neri con effetto satinato/lucido. Evidenti anche le modifiche nell’abitacolo, con sedili in pelle Katzkin nera con bordature e grande «X» sugli schienali anteriori di colore blu. Colore presente anche sulla fascia centrale della plancia e al centro del volante in pelle.

 

Aspetto più da crossover per la 500X Mobe che deve il nome ad una figura acrobatica del kitesurf. Corpo vettura nel colore Ivory Pearl con cofano motore e tetto nero opaco.

Profili neri e bronzo satinato nella parte inferiore della vettura e nelle calotte dei retrovisori esterni. Un tocco di blu lo troviamo in una strip sulla fiancata e in uno dei 5 fori dei cerchi in lega da 18”. Indispensabile lo speciale porta surf in alluminio fissato sulle barre portatutto del tetto. Anche in questo modello i sedili sono in pelle Katzkin, ma con finitura bicolore nero/blu.

 

Sulla fascia centrale della plancia in colore carrozzeria, la silhouette di un katsurfista con la scritta 500 Mobe azzurri.

 

Entrambi i modelli sono equipaggiati con il motore a benzina 2,4 litri Tigershark MultiAir2 da 184 cavalli, abbinato ad un cambio automatico a 9 rapporti, logicamente con la trazione integrale. Anche se non sono stati diffusi dati più precisi, lo speciale impianto di scarico presente sulla 500X Chicane dovrebbe consentire di guadagnare qualche cavallo in più.

[ Paolo Pauletta per motori360.it ]


CONDIVIDI
Articolo precedenteToyota investe sull’auto intelligente
Articolo successivoConcorso scuola: svelate le nuove classi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here