Un unico palcoscenico per una passione da scoprire nelle sue molteplici sfaccettature: è questo lo spirito che ogni anno spinge gli organizzatori a realizzare una nuova edizione di Motodays, il Salone della Moto che vuole offrire una panoramica a 360 gradi del mondo delle due ruote motorizzate.

 Dalle novità della produzione alle moto che hanno scritto la storia, dalla possibilità di provare le anteprime agli spettacoli nelle aree esterne, dalle personalizzazioni estreme ai concorsi di bellezza, dai dibattiti agli incontri con i campioni e con grandi ospiti: i “giorni della moto” hanno trovato fin dalla prima edizione una formula vincente che ogni anno si rinnova e si arricchisce senza mai snaturarsi.

 Un successo crescente, sia di espositori che di pubblico, che quest’anno ha raggiunto quota 145.100 visitatori: ben 441 le aziende presenti, 52.000 i metri quadri a disposizione di espositori e visitatori nelle aree interne, all’esterno 30.000 mq dedicati alle prove delle novità, 116 mezzi in prova, di cui buona parte all’esterno del quartiere, e altri 25.000 mq per gli show e le esibizioni. 


 Ora la macchina organizzativa si è alacremente messa al lavoro per garantire la perfetta realizzazione dell’ottava edizione di Motodays, che si svolgerà dal 3 al 6 marzo 2016, confermando quella che è una collocazione ideale nel calendario del mercato della moto con la primavera che segna l’inizio delle “ostilità” del mercato della moto.

 Motodays è infatti ormai tradizionalmente l’evento che accende le luci sulla nuova stagione economica del settore due ruote a motore, con la presenza di tutti i principali leader del mercato e con la Riding Experience, che dà possibilità di provare i mezzi con un percorso di una trentina di chilometri all’esterno del quartiere fieristico. 

 Da sempre Motodays rappresenta anche un momento di incontro con le istituzioni: dalla Polizia Stradale ai Carabinieri, dall’Aeronautica all’Esercito, dalla Polizia Municipale alla Guardia di Finanza e la Polizia Penitenziaria. Nei giorni del Salone le istituzioni organizzano anche interessanti eventi per i visitatori di Motodays, con particolare riguardo agli studenti delle scuole medie e delle superiori, per i quali anche quest’anno verranno organizzati degli incontri “ad hoc”.

 Alla nuova edizione di Motodays verranno confermate le aree tematiche – Vintage, Kromature, Green Area – e si replicheranno le iniziative di successo, come gli incontri con i piloti. Ma sono in cantiere anche tante novità, sia sotto il profilo espositivo che per quanto riguarda le attività nelle aree esterne.

 Particolarmente interessante il tema scelto per il padiglione Vintage, che ospiterà la mostra “Avevo 16 anni: il mio 125”. Un argomento che farà ricordare la propria adolescenza a tutti i visitatori: il 125, infatti, ha rappresentato per molti il primo simbolo di indipendenza, il primo contatto con il mondo dei motori, o anche semplicemente un sogno da inseguire.

 Tante le aziende che confermano la loro fiducia ai “Giorni della moto” in ogni sua edizione e quindi anche quest’anno Motodays premierà i più veloci, riservando condizioni particolari agli espositori che daranno la loro adesione 
entro il 10 novembre.


CONDIVIDI
Articolo precedenteAudi, il futuro è elettrico
Articolo successivoFord, un mese da record in Nord America

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here