Nuovo motore e allestimenti ancora più ricchi ed esclusivi per il compact SUV inglese

Dopo essersi presentata al pubblico al Salone di Ginevra lo scorso mese di marzo, la Range Rover Evoque

MY 2016 ha fatto il suo debutto nazionale a Trieste in occasione della 47a edizione della Barcolana, l’importante regata velica della quale Land Rover Italia è Official Partner per il terzo anno consecutivo.


Il vento di Bora ha reso ancora più selettiva questa regata che ha visto veleggiare nell’anfiteatro naturale antistante la città giuliana oltre alle 1.500 imbarcazioni e fuori regata anche l’esibizione di 4 catamarani che partecipano all’Extreme Sailing Series, il Campionato mondiale riservato a queste Formula 1 del mare da 12 metri, del quale lo storico marchio inglese è Main Partner.

In anteprima nazionale

Land Rover Italia ha portato a Trieste i simboli di questo Marchio, la Defender, la Range Rover e la recente Discovery Sport che, a loro volta, si sono esibite su uno specifico percorso allestito sul lungomare cittadino. In questa esclusiva atmosfera «Above&Beyond», la nuova Range Rover Evoque si è presentata in anteprima nazionale con un design ancora più affinato, interni più esclusivi, dotazioni più complete e soprattutto con un nuovo motore, ingredienti che confermano il suo status di Market Leader.

Come ha dichiarato al Salone di Ginevra il Design Director e Chief Creative Officier di Land Rover Gerry McGovern, “La Range Rover Evoque ha dapprima creato e successivamente dominato il segmento dei SUV compatti di lusso, riscuotendo un enorme successo in tutto il mondo. La nostra sfida era migliorare l’Evoque senza indebolirne il design”.

Obiettivo pienamente raggiunto con semplici, ma efficaci aggiornamenti che hanno esaltato il suo design affascinante. Nel frontale si evidenzia il nuovo paraurti con prese d’aria maggiorate nelle quale sono stati inseriti i sottili fendinebbia Led e la griglia centrale in 2 varianti, negli allestimenti Standard si presenta con 2 barre orizzontali e un nuovo motivo a maglia stretta, nelle versioni Dynamic sfoggia un design ad esagoni. Ai lati i nuovi gruppi ottici con fari adattivi Full-Led, per la prima volta su una vettura del Gruppo, incorniciati dai Led (DRLs) delle luci diurne. Il cofano motore con le prese d’aria che conferivano un aspetto sportivo solo alle Evoque coupé o 3 porte, ora è stato introdotto anche sulle versioni a 5 porte negli allestimenti HSE Dynamic e Autobiography.

Anche nella vista posteriore si notano alcune novità, in particolare il nuovo spoiler sopra il portellone, dotato di 2 pinne con la funzione di antenna 3G per migliorare la ricezione del telefono cellulare, si integra con una luce Led di stop più sottile.

Ridisegnati anche gli interni, realizzati con materiali di altissima qualità e con una scelta di colori molto ampia. I nuovi sedili si presentano con rivestimento in tessuto Ebony e 6 regolazioni negli allestimenti Standard, mentre nelle versioni top di gamma sono in pelle con 14 regolazioni elettriche e in opzione anche massaggianti. Gli aggiornamenti comprendono anche la parte elettronica in modo da rendere ancora più esclusiva la Evoque 2016.

Tra questi il nuovo sistema di infotainment InControlTM Touch con schermo tattile da 8” di serie nelle versioni Pure e SE. La sua funzionalità molto intuitiva consente di cambiare schermata con un semplice tocco per accedere al sistema di navigazione, alla radio e anche alle varie App presenti sugli smartphone. Nelle versioni HSE, HSE Dynamic e Autiobiography troviamo il sistema InControlTM Touch Plus, che estende il sistema di infotainment anche ai passeggeri seduti dietro, i quali possono interagire con 2 schermi touch da 8” posizionati sugli schienali dei sedili anteriori, cuffie wireless digitali e un sistema audio con 11 o 17 altoparlanti.

Oltre all’apertura key-less per le porte, la nuova Evoque ha anche la funzione hands-free per il portellone posteriore. Se ci si trova con le mani impegnate da pacchi o da un ombrello, il portellone posteriore si apre semplicemente agitando il piede sotto il paraurti. Anche la chiusura è elettrica per mezzo di un pulsante posizionato sulla battuta dello stesso. Da evidenziare la presenza dell’indispensabile ruotino di scorta posizionato sotto l’ampio vano bagagli.

Se questi sono gli aggiornamenti al corpo vettura, non meno importante è quello che riguarda il motore. La Range Rover Evoque 2016 abbandona il precedente propulsore di origine Ford e per la prima volta è equipaggiata con un motore prodotto in UK, esattamente nel nuovo stabilimento Engine Manufacturing Centre nel west Midlands inglese.

Le caratteristiche di questo nuovo propulsore Diesel TD4 Ingenium consentono alla nuova Evoque una efficienza da primato nella categoria. Realizzato interamente in alluminio pesa circa 30 kg meno del precedente, si distingue per i bassi livelli di vibrazioni e rumorosità.

Il 4 cilindri da 2 litri viene proposto nelle versioni da 150 cv o 180 cv, ambedue a 4.000 g/min e con una coppia rispettivamente di 380 e 430 Nm a 1.750 g/min. Si può scegliere tra un cambio manuale 6 rapporti o automatico a 9 rapporti con paddles al volante. La velocità massima, con il 180 cv e cambio manuale, è di 200 km/h che scende a 180 km/h con il 150 cv e cambio automatico. Per il 150 cv (manuale) viene dichiarato un consumo medio di 4,8 l/100 km con 125 g/km di emissioni, mentre per il 180 cv (automatico) i valori sono di 5,3 l/100 km e 139 g/km. Questa efficienza maggiore del 18% rispetto ai motori precedenti, consente di contenere sensibilmente il consumo e le emissioni di CO2 e va ricercata nelle avanzate caratteristiche dei motori Ingenium con valvole a fasatura variabile, studiati in modo da ridurre gli attriti. Inoltre il particolare sistema di ricircolo dei gas di scarico consente di abbassare significativamente le spesso trascurate, ma altrettanto dannose emissioni di NOx (Ossido di Azoto).

I più esigenti in fatto di prestazioni possono scegliere anche il 2 litri a benzina Si4 da 240 cv, in questa configurazione disponibile solo con il cambio automatico a 9 rapporti, la velocità massima è di 217 km/h con un consumo combinato di 8,2 l/100 km e 196 g/km di CO2.

 

La Range Rover Evoque 2016 è la prima Land Rover a presentarsi anche nella variante E-Capability con emissioni che scendono a 109 g/km nella versione a 3 porte con la sola trazione anteriore e fino a 125 g/km nella versione 5 porte a trazione integrale. Questa versione è riconoscibile dalla scritta Evoque sul portellone posteriore di colore azzurro.

 

La gamma delle Evoque 2016 è arricchita da numerose nuove funzioni per la sicurezza di marcia. Tra queste il Lane Keeping Assist che, per mezzo di una telecamera digitale, segnala involontari cambi di corsia o carreggiata, per esempio a causa di un colpo di sonno. In questo caso il sistema interviene sullo sterzo riportando la vettura nella propria corsia ed evita una probabile uscita di strada.

Un’altra telecamera posizionata davanti alla vettura, segnala all’Autonomous Emergency Braking (AEB) se ci si avvicina troppo al veicolo che precede o ad un improvviso ostacolo e in tempi di reazione molto più rapidi rispetto al guidatore, interviene sui freni per prevenire la collisione a velocità inferiori a 50 km/h o ridurre i danni dell’impatto fino a 80 km/h.

L’insieme della gestione della trazione integrale e più nello specifico nella distribuzione della coppia motrice sia su strada che in fuoristrada, viene gestito dall’innovativo e ulteriormente potenziato sistema All-Terrain Progress Control (ATPC), già presente sulla Range Rover Sport.

 

Questa tecnologia consente di procedere in tutta sicurezza su strada anche in condizioni di scarsa aderenza come pioggia o neve e in fuoristrada accentuando le prestazioni off-road della Evoque.

Le sue «misure» confermano questa predisposizione, peraltro tipica di ogni Land Rover, angolo di attacco 25°, angolo di dosso 22°, angolo di uscita 33°, profondità di guado 500 mm, altezza da terra asse anteriore 215 mm e posteriore 255 mm.

La Range Rover Evoque MY 2016 viene proposta in 5 livelli di allestimento: Pure, SE, SE Dynamic, HSE e HSE Dynamic. Inoltre si può scegliere tra 15 Pack in opzione e 3 tipi di cerchi in lega da 17”, 18”, 19” e 20”, oltre a numerose varianti di colore per gli interni e un lungo elenco di accessori per personalizzare al massimo la propria vettura. I 13 colori per la carrozzeria comprendono anche le 3 nuove tonalità: Lunar Ice e Vintage Tan, oltre alla Dark Cherry disponibile solo per la Autobiography.

 

 

I prezzi della nuova Evoque partono da 37.600 euro per la Pure da 150 cv con cambio manuale a 55.600 per la HSE con cambio automatico, la HSE Dynamic con cambio manuale costa 700 euro in meno, 3.000 euro in più invece per la versione a benzina da 240 cv.

[ Paolo Pauletta  per motori360.it]


CONDIVIDI
Articolo precedenteCodici sconto e coupon: come risparmiare negli acquisti online
Articolo successivoAgente della riscossione: nuove regole sulla sospensione legale delle cartelle di pagamento

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here