Gli automobilisti che negli ultimi cinque anni non hanno avuto incidenti e che hanno installato la scatola nera potranno accedere a una tariffa Rc auto più bassa: ci sarà uno sconto per coloro che adesso pagano un premio troppo alto in virtù del territorio in cui risiedono. Alla Camera è arrivato ieri il via libera alla “Tariffa Italia” nell’Rc auto con l’approvazione di un emendamento al ddl concorrenza che di fatto equipara le tariffe in tutta Italia per chi abbia da anni un comportamento virtuoso.

In questo modo si dovrebbe abbassare il costo delle tariffe in regioni, come la Campania, dove l’Rc auto è da anni più alta rispetto alla media nazionale. Tanto che Federconsumatori Campania esulta. La proposta Rc auto Tariffa Italia risale al 2014 e “mira indipendentemente all’area territoriale a premiare gli automobilisti virtuosi – spiega l’associazione – In pratica tutti coloro che negli ultimi cinque anni non hanno avuto sinistri, possono accedere alla tariffa corrispondente alla migliore media d’Italia, indipendentemente da quale sia la loro provincia di residenza”. Dice il presidente Federconsumatori Campania Rosario Stornaiulo: “Finalmente il Parlamento ha fatto un passo decisivo per quella che è l’applicazione di un principio di giustizia sociale. A Napoli così come per molte città del Sud il costo dell’assicurazione si abbasserà notevolmente per i cittadini virtuosi. Gli automobilisti non pagheranno più un sovrapprezzo spropositato per il solo fatto di risiedere nella città partenopea”.

Come si legge sulla scheda informativa del ddl concorrenza, se il consumatore alla stipula del contratto accetta una o più condizioni determinate dalla legge, ha diritto ad uno sconto del prezzo della polizza che non può essere inferiore a una percentuale determinata dall’IVASS entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge in esame. La percentuale di sconto è maggiorata per le regioni a maggiore tasso di sinistrosità. Tali condizioni riguardano l’ispezione del veicolo; l’installazione della scatola nera; l’installazione di un meccanismo che impedisce l’avvio del motore per elevato tasso alcolemico del conducente. Viene affidato all’IVASS il compito di definire una percentuale di sconto minima, in favore di contraenti che risiedono nelle regioni con costo medio del premio superiore alla media nazionale e che non abbiano effettuato sinistri con responsabilità esclusiva o concorrente per almeno cinque anni, a condizione che abbiano installato meccanismi elettronici quali la “scatola nera”. La percentuale di sconto minima deve essere tale da commisurare la tariffa loro applicata a quella media dei soggetti, aventi le medesime caratteristiche, residenti in regioni con tassi di sinistrosità inferiori rispetto alla media nazionale (comma 2 dell’articolo 6-bis).


Più cauto il commento di Konsumer Italia: “Cinque anni senza sinistri, utilizzo di uno strumento di geolocalizzazione e tutti potranno usufruire della stessa tariffa che non potrà superare la tariffa media nazionale. Sembrerebbe una grande vittoria, in realtà dimostra quanto incivile sia un sistema che per anni ha liberamente vessato milioni di cittadini e che per mitigarlo, al posto di una spontanea azione commerciale delle imprese assicurative, pur possibile in un mercato liberalizzato,  sia nelle tariffe, sia nelle condizioni, si è ridotto a dover ricorrere al solito atto di forza statalista. Di certo, almeno rispetto alla RC Auto, se questa sarà la Legge futura, si aprono per le Imprese più lungimiranti delle opportunità enormi per tornare a fare sviluppo nelle aree fino ad oggi più colpite dal caro RC Auto”.

da helpconsumatori.it


UNA NOVITA’ IMPORTANTE PER GLI AUTOMOBILISTI VIRTUOSI
La tariffa “ mira indipendentemente all’area territoriale a premiare gli automobilisti virtuosi – spiega l’associazione – In pratica tutti coloro che negli ultimi cinque anni non hanno avuto sinistri, possono accedere alla tariffa corrispondente alla migliore media d’Italia, indipendentemente da quale sia la loro provincia di residenza”.  Speriamo che i fatti siano conseguenti e finalmente si premino gli automobilisti (e motociclisti) che da anni non hanno subito incidenti. (ASAPS)


CONDIVIDI
Articolo precedenteMazda MX-5 icons celebration
Articolo successivoRally di Corsica, nella pioggia Latvala prende la testa

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here