La fase finale del premio della UIGA (Unione Giornalisti dell’Automotive), giunto alla sua trentesima edizione, si terrà il 6 e 7 ottobre presso il Museo Nazionale dell’Automobile di Torino

 

Il Premio Auto Europa UIGA rimane fedele a se stesso nella formula e giudica quindi vetture nuove o comunque rinnovate sia dal punto di vista tecnico e sia del design anche se la denominazione del modello è rimasta invariata.


Anche quest’anno, sulla base dei dati di vendita del periodo che va dal 1° settembre 2014 al 31 agosto 2015, è stato definito il panel delle vetture finaliste che – per poter essere ammesse in base al regolamento del concorso – hanno dovuto essere state prodotte in uno stabilimento europeo in almeno 10.000 unità nel periodo preso in considerazione, numero che per le vetture sportive deve essere superiore alle 500 unità. Nome o denominazione del modello possono anche rimanere invariati, ma requisito fondamentale deve essere quello della novità.

 

Il 6 ottobre a Torino, dopo la prova delle vetture da parte dei giornalisti, si procederà alla votazione nel corso della quale ciascun giornalista potrà esprimere un massimo di sei preferenze sulla base di alcuni elementi qualificanti delle vetture quali il rapporto qualità-prezzo, la sicurezza, i consumi, le emissioni, le prestazioni e l’originalità. Nella stessa serata avverrà la proclamazione dell’«Auto Europa UIGA 2016» e la premiazione.

Lo scorso anno, il Premio Auto Europa, venne attribuito alla Peugeot 308, che raccolse il maggior numero di preferenze dei giornalisti chiamati a valutare le 22 vetture finaliste.

I modelli finalisti

 

Quest’anno i giornalisti ospitati dal Museo Nazionale dell’Automobile di Torino, sede che meglio di ogni altra rappresenta lo spirito e la natura sia della UIGA sia del premio, saranno chiamati a scegliere fra le 24 finaliste che, lasciandosi alle spalle la concorrenza, sono: Audi Q7, BMW Serie 2 Active Tourer, Citroën Berlingo Multispace, DS5, Fiat 500X, Ford S-Max, nuovo Hyundai Tucson, Jaguar XE, Jeep Renegade, Land Rover Discovery sport, Mercedes CLA Shooting Brake, Smart ForTwo,nuova Mini 5 porte, Nissan Pulsar, nuova Opel Corsa, nuovo Renault Espace, Skoda Fabia, Suzuki Vitara, Toyota Auris, Volvo XC90 e Volkswagen Passat.

Per la categoria «sportive» le finaliste sono: Ferrari 488 GTB, Lamborghini Aventador LP 750-4 Super Veloce Seat X-Perience.

[ Redazione Motori360 ]

 

Albo d’oro

1987: Audi 80 – 1988: Alfa Romeo 164 – 1989: Fiat Tipo – 1990: Citroën XM – 1991: Nissan Primera – 1992: Citroën ZX – 1993: Fiat Cinquecento – 1994: Citroën Xantia – 1995: Fiat Punto – 1996: Fiat Bravo/Brava – 1997: Audi A3 – 1998: Alfa Romeo 156 – 1999: Alfa Romeo 166 – 2000: Jaguar S-Type – 2001: Citroën Xsara Picasso – 2002: Citroën C5 – 2003: Citroën C3 – 2004: Fiat Panda – 2005: Citroën C4 – 2006: Fiat Grande Punto – 2007: Peugeot 207 – 2008: Fiat 500 – 2009: Alfa Romeo MiTo – 2010: Peugeot 3008 – 2011: Alfa Romeo Giulietta – 2012: Citroën DS4 – 2013: Peugeot 208 – 2014: Peugeot 2008 – 2015: Peugeot 308.


CONDIVIDI
Articolo precedenteCellulare alla guida: 1°causa di morte nel 2015. Quali effetti
Articolo successivoTassa sulla prima casa: abolirla ha senso solo se permanente

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here