Accelerazioni più brillanti e consumi ancora più bassi. Nuovo Sh 300, lo scooter che non finisce mai di stupire. Nel mondo Honda la sigla Sh è ormai diventatauna vera e propria icona, quasi un marchio nel marchio.

Non a caso quando si mette mano a un aggiornamento a un nuovo modello della gamma i giapponesi puntano sempre sul meglio, sulla tecnologia più avanzata, sugli uomini che sanno meglio degli altri districarsi nel mondo degli scooter di gamma premium. E i risultati dicono che non hanno sbagliato quasi nulla. Sh nei suoi trent’anni di storia ha conquistato oltre un milione di clienti in Europa al punto che le due lettere si Sh sono diventate sinonimo di qualità costruttiva e affidabilità, ma anche di prestazioni elevate e design elegante.

E cominciamo proprio dall’eleganza. Il look della nuova versione è sofisticato, grazie a un design tutto nuovo e alle luci a Led. Uno stile che esalta praticità, comfort e sicurezza. E poi è arrivato anche il sistema Smart Key, l’Absdi serie e un vano sottosella ancora più ampio. Senza dimenticare l’ambiente: il nuovo Sh300i Abs è il primo scooter al mondo a offrire l’omologazione Euro 4.


Bisogna anche aggiungere che per il nuovo Sh300i aggiunge ai suoi standard di sempre, la pedana piatta e le ruote da 16 pollici, il potente motore monocilindrico a 4 valvole, capace di prestazioni ancora più elevate sia in città che su strade extraurbane e autostrade. E, secondo i dati forniti da Honda, è aumentata anche l’efficienza per quanto riguarda i consumi. Ma guardiamo più da vicino le novità. Innanzitutto il nuovissimo telaio in acciaio con interasse leggermente più lungo.

Niente paura, comunque, i tecnici Honda assicurano che non è cambiata la classica agilità di Sh. Anzi, ora, lo scooter regala una stabilità assoluta e risulta aumentato anche lo spazio a cominciare dal vano sottosella che permette di alloggiare un casco integrale più una tuta antipioggia o una catena antifurto. Ma a fare la differenza ancora una volta sono le prestazioni elevate e la risposta immediata ai comandi del pilota.

Il merito ancora una volta è del motore monocilindrico da 279 cc a 4 valvole, raffreddato a liquido e con alimentazione a iniezione elettronica Honda PGMFI che, sul nuovo SH300i Abs, ha ancora più coppia ai regimi medio-bassi, così da avere accelerazioni e riprese ancora più istantanee. E secondo i dati della Casa giapponese tutto questo risulta ulteriormente amplificato dal significativo miglioramento dei consumi (33,3 km/l nel ciclo medio Wmtc), ottenuto applicando tecnologie a basso attrito nella riprogettazione del motore, con il risultato ulteriore di rendere il nuovo SH300i Abs, il primo scooter a ottenere l’omologazione Euro4.

Aumentata, grazie a questi interventi la potenza massima, che ora e. di 25,2 cavalli a 7.500 giri al minuto. Altre novità elencate da Honda riguardano la posizione di guida, ora leggermente più eretta e neutra, che rende anche più facile poggiare i piedi a terra. Inoltre, il peso si riduce di 1 kg (169 kg con il pieno di benzina) rispetto al modello precedente, contribuendo ad esaltare ulteriormente la manovrabilità e agilità.

Il nuovo Sh300i Abs è disponibile nei colori bianco perlato, nero lucido, nero matto, grigio metallizzato, rosso Siena e blu. Lo scooter viene venduto di serie con Abs a due canali, parabrezza in policarbonato ad alta resistenza, paramani e bauletto da 35 litri in tinta. Il prezzo? Per il lancio bastano 5.140 euro.

ilmessaggero.it


CONDIVIDI
Articolo precedenteJobs Act: Inps, in 7 mesi 286.000 nuovi contratti fissi, +35%
Articolo successivoPensioni 2015: no a salvaguardia esodati e opzione donna, protestano i sindacati

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here