Sarà che la Svizzera ha iniziato a togliere il marchio “top secret” dai capitali detenuti nelle sue banche ambitissime, sarà che i dati sensibili anche all’interno dei più sofisticati sistemi di protezione, non sono mai al sicuro da qualsiasi intrusione, fatto sta che la “lista Falciani” sta generando un vero putiferio in tutto il mondo.

L’elenco di correntisti nei caveau dell’istituto elvetico Hsbc, chiamata con il nome del dipendente bancario che l’avrebbe stilata, comprende nomi e cognomi di 100mila titolari di conti correnti, tra cui anche società di capitali, che hanno occultato al fisco dei propri Paesi d’origine vere e propri fortune milionarie. Tra questi circa 7mila sono contribuenti o sodalizi italiani, ma a fare rumore sono soprattutto i personaggi famosi e le celebrità che figurano nell’elenco ormai di dominio pubblico.

Valentino Rossi, Stefania Sandrelli, Flavio Briatore, lo stilista Valentino, il gioielliere Gianni Bulgari, il presidente della Confcommercio di Roma, Cesare Pambianchi, Renato Balestra, più figli e discendenti di uomini d’affari saliti alle cronache in passato o, ancora, eredi di famiglie nobili che hanno portato oltre confine un gruzzolo a volte anche molto sostanzioso.


Tra i più eclatanti, certamente quello della firma di alta moda italiana più nota al mondo, Valentino, al quale è possibile fare risalire un totale di nove conti correnti per un totale di 108 milioni di dollari. Stesso numero di depositi per Flavio Briatore, per un capitale pari a 73 milioni, mentre il pilota di MotoGp Valentina Rossi avrebbe portato nella banca elvetica poco meno di 24 milioni. E’ bene precisare che la lista Falciani arriva a fine 2006, dunque  nel frattempo alcune di queste personalità, potrebbero avere sistemato la propria posizione con le Entrate.

Vip internazionali

La lista Falciani è stata trafugata dai cassetti della banca svizzera e ha circolato tra i diretti interessati, affinché qualcuno pagasse quanto richiesto, evitando così la diffusione pubblica delle informazioni in essa contenuta. Alla fine, è riuscita a impossessarsene la gendarmerie francese, che ha subito attivato le procedure per il riconoscimento dei capitali occultati. Anche in Italia si sono aperte le indagini in merito e la Procura di Roma ha iscritto oltre 700 nominativi al registro degli indagati per il sospetto di evasione.

Non mancano anche personalità e vip internazionali, che hanno depositato nella banca svizzera milioni di euro o di dollari, come Tina Turner o Phil Collins, passando per i piloti di Formula Uno Fernando Alonso e Haikki Kovalainen, l’ex calciatore interista Diego Forlan, re Abdallah di Giordania, o re Mohamed VI del Marocco.

Il capitale accertato nella lista Falciani ammonta a oltre 5 miliardi di euro: anche lo stesso Hervé Falciani, informatico franco italiano risulta sotto accusa in Svizzera di spionaggio economico, sottrazione di dati e violazione del segreto bancario.

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteRiforma pensioni 2015: scontro sul Jobs Act, rischio rinvio
Articolo successivoNovità Legge di Stabilità 2015: Reverse Charge in edilizia

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here