Ora è possibile destinare l’Otto per mille anche alla cura degli edifici scolastici. Grazie all’emendamento presentato dal MoVimento 5 Stelle è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto del Presidente della Repubblica numero 172 del 17 novembre 2014, che stabilisce indicazioni e modalità per la quota Irpef da donare all’edilizia scolastica.

E’ tutto contenuto nel provvedimento in materia di devoluzioni fiscali, il “Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1998, n. 76, in materia di criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’otto per mille dell’Irpef devoluta alla diretta gestione statale”.

Ci sarà tempo fino al prossimo 15 dicembre per presentare istanza di partecipazione con gli appositi moduli inseriti in Gazzetta ufficiale in allegato al decreto di indicazione per la procedura corretta.


QUI IL MODULO

QUI L’ELENCO DEI PARAMETRI

Come inviare la domanda: le istruzioni del governo

Le istanze  potranno essere inviate  (a mezzo AR o PEC ovvero con le altre modalità di cui all’art.65 del d.lgs 82/2005) al seguente indirizzo:

  • Posta ordinaria: Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per il coordinamento amministrativo – presso Ufficio accettazione corrispondenza di Palazzo Chigi – Piazza Colonna 370 – 00187 Roma – (indicare sulla busta “Istanza otto per mille edilizia scolastica 2014”)
  • Posta elettronica certificata: ufcam.dica@pec.governo.it(indicare nell’e- mail “ Istanza otto per mille edilizia scolastica 2014  –  Ente richiedente e oggetto della richiesta di contributo

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl regime Iva delle locazioni immobili
Articolo successivoGli eredi rispondono pro quota dei debiti tributari del contribuente defunto

2 COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here