Le agognate ferie attese tutto l’anno si sono concluse nel peggiore dei modi? Siete appena rientrati dalle vacanze e non sapete se potete chiedere un risarcimento per quel disservizio, per il ritardo dell’aereo o perché la struttura alberghiera non corrispondeva alle promesse del tour operator?

State valutando insieme ai vostri compagni di viaggio se sussistono gli estremi per far valere i vostri diritti in qualità di consumatori e viaggiatori? Allora, è bene essere a conoscenza di quelle che sono le prerogative di chi vende pacchetti turistici o spostamenti, dal momento che il danno da vacanza rovinata è ormai un principio ben inscritto nel nostro ordinamento, a cui tutti gli operatori sono chiamati a rispondere in caso di reclami.

Sono diversi gli aspetti della tutela del turista, che possono essere rivendicati in sede civile qualora sia accaduto un episodio spiacevole che abbia costretto a rivedere i propri piani vacanzieri. A questo proposito, Maggioli editore ha avviato a una promozione speciale sui testi che includono tutta la più recente normativa che viene in soccorso dei viaggiatori.

Cosa occorre sapere

Immancabile, il volume “Risarcimento del danno da vacanza rovinata” è uno dei più completi volumi presenti sul mercato per la difesa del consumatore con la valigia. All’interno sono contenute tutte le possibili declinazioni dei contratti stipulati con gli operatori turistici, sia inerenti la materia legale che la loro applicazione concreta. Naturalmente, l’altra faccia del diritto del consumatore è la responsabilità dell’impresa che ha proposto la prestazione di villeggiatura, tenuta a rispettare determinati standard e prestazioni. Nello specifico, a fare da guida è l’articolo 47 del Codice del Turismo, qui spiegato con abbondanza di esempi e casi specifici di applicazione.

Naturalmente, però, sono tante le brutte sorprese che possono presentarsi in ambito vacanziero e non, soprattutto quelle che avvengono nella quotidianità e contro le quali spesso i cittadini non sanno come difendersi. Anche chi ha passato le ferie a casa, o, magari, non ha saltato un giorno di ufficio potrebbe avere a che fare con alcune di queste spiacevoli situazioni, alle quali è intenzionato a porre rimedio.

Da sottolineare, infatti, la possibilità di difendersi dai rumori molesti, specialmente per chi vive in condominio, con i limiti di legge che possono essere conservati e oltre ai quali si sconfina nell’illegalità.

Ancora, rimangono moltissime le famiglie che detengono entro la proprietà un animale domestico, il quale deve comunque sottostare a precisi obblighi a cui sono tenuti i padroni. E’ tutto scritto nel testo “Animali da compagnia: tutele e responsabilità”, anch’esso a prezzo speciale.

Ultimo, due ambiti che riguardano gran parte dei cittadini, che abbiano problemi nella vita matrimoniale o, magari, siano incappati in qualche contravvenzione di troppo. Da una parte, infatti, il testo “risarcimento del danno da infedeltà coniugale” evidenzia i casi in cui l’illecito matrimoniale viene a configurarsi in sede civile, mentre il volume “Difendersi dalle contravvenzioni del Codice della strada” rappresenta la guida per avversare le sanzioni comminate in presenza di supposte trasgressioni in sede amministrativa.

Vai alla pagina della promozione

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteVendemmia 2014, consigli per una sicurezza non solo stradale
Articolo successivoPensione anticipata, donne in fuga: requisiti e scadenze per l’opzione

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here