E’ diventato virale in pochi giorni il video pubblicato su YouTube da “Save the children”, l’organizzazione che si occupa del supporto a minori in Paese in stato di guerra o di arretratezza economica.

Nel breve filmato, si vede come la guerra civile in atto in Siria abbia sconvolto l’esistenza di una bambina, inizialmente felice e poi sottoposta alla violenza fisica e psicologica e all’assurdità di un conflitto che non accenna a concludersi.

A distanza di tre anni, ha denunciato “Save the children”, sono morti 10mila bambini e quasi due milioni e mezzo sono diventati rifugiati.


La testimonianza scioccante di chi vive la guerra sulla propria pelle e su quelal dei propri figli, oggi che la sua minaccia è tornata a lambire anche i confini dell’Europa con la crisi in Ucraina, sotto lo slogan che avverte: “Solo perché non sta succedendo qui, non significa che non stia succedendo”.

Ecco il video shock sulla guerra in Siria


CONDIVIDI
Articolo precedenteDecreto salva Roma. Ecco il testo definitivo pubblicato in Gazzetta
Articolo successivoPensioni e Quota 96: soluzione definitiva attesa nel Jobs Act di Renzi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here