Si comincia a parlare di esame di maturità 2014. Dopo la conferma delle date, il Miur ha diffuso le materie che saranno svolte nelle seconde prove scritte da parte dei maturandi della prossima estate.

Il decreto è stato firmato nei giorni scorsi dal ministro della Pubblica Istruzione Maria Chiara Carrozza, e comprende anche le discipline che dovranno essere valutate dai commissari esterni, definite secondo il principio della rotazione rispetto al 2013.

Ecco, di seguito, l’elenco delle materie che gli studenti dovranno svolgere nelle seconde prove, fissate per giovedì 19 giugno:


Licei

classico: greco;
scientifico: matematica;
linguistico: lingua straniera;
pedagogico: pedagogia.

Istituti tecnici-professionali

commerciale (ragionieri): economia aziendale;
geometri: estimo;
turismo: tecnica turistica;
industriale (elettronica e telecomunicazioni): elettronica;
industriale (elettrotecnica ed automazione): elettrotecnica;
industriale (informatica): informatica generale e applicazioni tecnico-scientifiche;

agrotecnico: economia agraria;
servizi alberghieri e della ristorazione: alimenti e alimentazione;
servizi sociali: psicologia generale e applicata;
tecnico delle industrie meccaniche: tecnica della produzione e laboratorio.
Per il settore artistico (licei e istituti d’arte) come di consueto, la materia oggetto di seconda prova ha carattere progettuale e laboratoriale (ad esempio architettura, ceramica, mosaico, marmo, oreficeria). La prova si svolge in tre giorni.

Infine, segnaliamo i 122 istituti che prendono parte al progetto Esabac, che consentirà l’erogazione del doppio diploma italiano e francese. Come per il 2013, dirigenti e insegnanti potranno avanzare la propria domanda di partecipazione per via telematica al Miur.


CONDIVIDI
Articolo precedenteCriticità e punti nevralgici della riforma forense
Articolo successivoDirettive europee appalti, processo amministrativo telematico e lodo arbitrale: le novità dallo studio

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here