Pubblichiamo di seguito lo stralcio delle modifiche inserite al Senato nel decreto lavoro, dove è stato approvato il testo con alcuni importanti emendamenti, tra tutti quello che sblocca altri 25 miliardi di euro per i debiti della pubblica amministrazione verso le imprese.

Tra le novità, inoltre, la tassa sulla sigaretta elettronica, altri 176 milioni di euro per la social card al sud e gli sgravi per le assunzioni tra i 18 e i 29 anni, per coloro che abbiano maturato almeno 6 mesi di disoccupazione o che siano sprovvisti del diploma di maturità.

Vai al testo delle modifiche introdotte al Senato al decreto 76/2013, cosiddetto “decreto lavoro”


 

Vai allo speciale decreto lavoro

Vai alle novità per le assunzioni dei giovani

Vai all’emendamento per i debiti della p.a.


CONDIVIDI
Articolo precedenteContro riforma Fornero 2013, ipotesi shock: tornano le baby pensioni
Articolo successivoRazzismo 2.0: associazione a delinquere per blog che fomentano l’odio

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here