In tempo di austerity, si sa, c’è da aspettarsi di tutto. Ma che la terza carica dello Stato viaggiasse nella compagnia aerea più nota tra quelle low cost in Europa, era un’immagine che ancora non avevamo visto.

Ecco, dunque, che Laura Boldrini, presidente della Camera, è stata immortalata nell’inconfondibile corridoio giallo degli aerei Ryanair, intenta a sistemare il proprio bagaglio sul vano superiore al proprio sedile.

Laura Boldrini si stava imbarcando sull’aereo a Bruxelles, all’aeroporto di Charleroi, diretta a Bologna, dove sarebbe stata accolta da un gruppo di donne. Ad immortalare il presidente della Camera che viaggia come una comune cittadina, attenta a non eccedere nelle spese per gli spostamenti, e, magari, sacrificandosi a un sedile non proprio con tutti i comfort da prima classe, una passeggera dello stesso velivolo, che ha riconosciuto la presidente della Camera e l’ha fotografata con il proprio smartphone.


Chissà se anche a Laura Boldrini saranno state applicate le restrizioni sui bagaglio, che spesso obbligano i passeggeri della compagnia aerea irlandese a salti mortali per rientrare nei limiti di dimensioni e, soprattutto, di peso evitando, così, il pagamento del sovrapprezzo…


CONDIVIDI
Articolo precedenteRiforma pensioni, esodati e flessibilità: due anni per il nuovo welfare
Articolo successivoCommenti offensivi sui blog: il Tribunale condanna l’amministratore

4 COMMENTI

  1. ma finitela di prenderci in giro! Questi si portano dietro almeno 10 persone di scorta a testa con aerei di stato privati, vagoni interi di Freccia Rossa esclusivamente per loro e affini. Aggiungerò che per il voli dei signori politici da/per Bruxel (non operati con private jet, aerei di stato, etc), vengono pagati da parte dei cittadini italiani salatissimi biglietti aerei in Fist Class su compagnie aeree tradizionali (per loro e le loro scorte sia inteso).
    Cari Italiani svegliatevi, certe “barzellette” non vi facciano ridere ma incavolare!

  2. ha tute le guardie del corpo sempre dietro…per me la foto è finta nel senso che è st ata preparata per darla in pasto alla gente

  3. Grazie alla terza carica dello stato che ha dimostrato che, volendo, si può risparmiare sui costi aerei. Un risparmio per noi cittadini che, se fosse seguito da tutti i politici/politicanti, darebbe un’aiuto a limitare gli esorbitanti costi della casta. Mi auguro che il suo esempio sia seguito. Complimenti. Una azione di cui essere soddisfatti, come marchigiano e come cittadino.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here