Istruzione

Maria Chiara Carrozza, 47 anni, Pd

Pisana, laureata in fisica, Maria Chiara Carrozza  è deputata del Partito Democratico dal 2013. Si è laureata in fisica all’Università di Pisa e ha conseguito il dottorato di ricerca in ingegneria alla Scuola Superiore Sant’Anna. Ha svolto per molti anni attività di ricerca e di docenza accademica in Italia e all’estero: dal novembre del 2007 al febbraio 2013 ha ricoperto il ruolo di Rettore della Scuola Superiore Sant’Anna.

Priorità

La prima emergenza è legata ai fondi necessari agli atenei. I 6,6 miliardi di Ffo 2013 infatti non bastano nemmeno a pagare gli stipendi del personale. Nel merito della ricerca, poi, sembra imprescindibile il varo di un credito d’imposta in R&S oltre ad un migliore utilizzo dei fondi europei per l’innovazione. Sull’internazionalizzazione si gioca infine una partita cruciale, sia per gli atenei che per la ricerca. Sono due i dossier più ‘urgenti’ sul fronte scuola: la riforma del reclutamento e il nuovo concorso a cattedra.


5 COMMENTI

  1. gentile ministro,la prego vivamente di rivedere lo sfruttamento delle insegnanti nelle scuole paritarie….grazie mille

  2. Illustrissimo Ministro sono un insegnante della scuola dell’infanzia delle Marche,ho letto che il nostro ispettore Italo Tanoni SI è ACCORTO grazie alle proteste delle famiglie che le sezioni della scuola dell’infanzia scoppiano perché troppo piene. HA AVUTO BISOGNO DELLE PROTESTE? PERCHE’ NON E’ VENUTO DI PERSONA A CONTROLLARE LA SITUAZIONE DELLE SCUOLE PER LE QUALI SI FA GARANTE E CHE SPESSO NON SA DOVE SONO UBICATE? SCUSI ,sono arrabbiatissima e abitiuata a lavorare anche sopra le mie forze per FARE BENE IL MIO LAVORO, PER RISPETTO ALLA MIA DIGNITA’ e di quella di TANTE COLLEGHE MARCHIGIANE

    . Ho 60 anni e il prossimo anno avrò una sezione di 29 bambini….ho tanta paura di non FARCELA , ma nonostante tutto LA SCUOLA E’ STATA LA MIA VITA PER 39 anni. GRAZIE e spero nell’accoglimento della richiesta fatta da Prof. TANONI

  3. Illustrissimo ministro Carrozza, vorrei sottoporre alla sua attenzione la seguente questione: che differenza esiste di fatto tra un docente di scuola secondaria di primo grado e uno di secondo grado impegnati in qualita‘ di presidente d’esame? Mi trovo infatti, in questi giorni ad essere impegnata nella funzione sopra citata in una scuola secondaria di primo grado ove gli alunni candidati all’esame sono 87. Parto alle 7.00 del mattino, percorro 20km con mezzo proprio, devo fermarmi fuori per il pranzo, pagare la baby sitter, poiche’ torno alle 19 circa per un totale di dieci giorni per almeno 10-12 ore al giorno. Mi risulta senza nemmeno la possibilita’ di ricevere una indennita’ di missione, mentre cosi’ non e’ per il docente della scuola secondaria di secondo grado che al massimo e’ presidente di una commissione di cui fanno parte 25 alunni! Io amo il mio mestiere pero’ mi accorgo, anche in qualita’ di collaboratrice della dirigente, che, nonostante una grande motivazione a voler fare e imparare, spesso poi non fa seguito una adeguata gratificazione o il giusto riconoscimento!
    Non mi risulta infatti che essere presidente d’esame abbia un punteggio in sede di eventuale concorso o all’interno del curriculum. Sarebbe poi un po’ restrittivo liquidare l’argomento sostenendo che sono in servizio fino al 30 giugno 2013: sarei in questo periodo presente a scuola al mattino per un totale di 16 ore a settimana e non avrei certo la medesima responsabilita’! Sicuramente ho l’opportunita’ di vivere una esperienza formativa interessante ma priva di riconoscimento.
    La ringrazio per l’attenzione.

  4. Illustre ministro vorrei porre alla sua attenzione il numero delle ore di IRC (insegnamento religione cattolica) nella scuola primaria. L’orario settimanale delle ore di lezione è stato ridotto ( da 30 a 27) e sono così diminuite le ore di italiano, di storia,… ( es. scienze: 1 ora a settimana), ma le ore di religione sono rimaste 2. Non si potrebbe rivedere il Concordato e portare IRC ad 1 ora settimanale, come nella scuola media e nella scuola superiore. Anch’io insegno religione, insieme ad altre materie, e penso che un’ora settimanale sia sufficiente…
    Grazie

  5. Illustrissimo Ministro vorrei porre alla sua attenzione un problema: il ministro Gelmini cancellò il passaggio di punteggio e trasferimento da una scuola all’altra per chi come me aveva solo un’abilitazione. Esempio chi insegnava ed era abilitato prima nelle scuole primarie poteva passare alle scuole secondarie se laureato e solo accomulando punteggio , senza abiltazione( oggi ci vuole tfa) POTRESTE RIPRISTINARE IL VECCHIO SISTEMA, GRAZIE.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here