Infrastrutture e trasporti

Maurizio Lupi, 53 anni, Pdl

Lupi si è laureato a Milano nel 1984 con una tesi sul giornalismo e i sistemi editoriali. Membro di Comunione e Liberazione, nei primi anni Novanta è stato assunto al settimanale cattolico “Il Sabato”, di cui ha curato marketing e promozione fino alla chiusura del giornale. Nel 1993 ha iniziato la carriera politica come consigliere comunale di Milano per la Democrazia Cristiana nella giunta di Marco Formentini. Tra la fine degli anni Novanta e i primi del Duemila è stato assessore della giunta di Gabriele Albertini, occupandosi di edilizia privata e arredo urbano. È stato eletto in Parlamento per la prima volta nel 2001 come deputato di Forza Italia, e per il partito si è principalmente occupato di territorio e lavori pubblici. È stato rieletto nel 2006 e alle elezioni del 2008, nell’allora neo-nato Popolo della Libertà. Nella XVI legislatura ha rivestito già il ruolo di vicepresidente della Camera dei Deputati.

Priorità

Due urgenze in materia di trasporti sono date dalle nomine alla nuova Autorità, a lungo tenute congelate dall’esecutivo Monti. Segue l’approvazione del piano aeroporti avviato da Passera. Va poi rifinanziato il piano città appena lanciato. Ambizione di Lupi è quella di dare al Paese una normativa quadro di natura urbanistica, attesa da circa 71 anni. Occorre inoltre sbloccare l’accordo Ance-Abi per il rilancio dei mutui casa. La più importante priorità resta comunque il rilancio delle infrastrutture con il proposito di accelerare gli investimenti pubblici. A ciò si aggiunge un quadro certo di benefici fiscali per i privati che fanno investimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome