Difesa

Mario Mauro, 52 anni, Scelta Civica

Classe 1961, è nato a san Giovanni Rotondo (Fg) e si è laureato in Filosofia all’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Attualmente è capogruppo al Senato di Scelta Civica, dopo aver fatto parte, dal 1999, di Forza Italia prima e del Pdl poi. Mauro, che fa parte di Comunione e Liberazione, è stato vice presidente del Parlamento europeo dal 2004 al 2009, dove era anche a capo della delegazione del Pdl nel gruppo del Partito Popolare Europeo. Anch’egli era stato incluso in uno dei due “gruppi di lavoro” istituiti da Giorgio Napolitano il 30 marzo scorso.

Priorità

Il Dicastero della Difesa deve fare i conti con il consistente impianto di riordino del modello delle Forze armate varato dal ministro uscente, Giampaolo Di Paola. Il testo stabilisce il taglio di 33mila militari nonché 10mila dipendenti civili della Difesa entro 10 anni per contenere i costi; la dismissione in cinque anni del 30% delle strutture militari; la riduzione entro il 2014 degli effettivi a 150mila unità mentre il personale civile della Difesa dovrà essere ridotto a 20mila; il taglio di circa 200 generali che devono diventare complessivamente 310. Mauro è chiamato a fare i conti anche con il contratto per gli f35, velivoli ancora al centro di polemiche trasversali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome