Ambiente

Andrea Orlando, 44 anni, Pd

Nato a La Spezia, fa parte dei cosiddetti giovani Turchi del Pd. Dal 2008 è infatti deputato per il Partito democratico. Ha iniziato a fare attività politica nel 1989, quando è diventato segretario provinciale della FGCI. Per il comune di La Spezia, è stato consigliere comunale e assessore, prima alle attività produttive e poi alla pianificazione territoriale, un incarico che svolge fino al 2002. Nel 2006 è entrato a far parte della segreteria nazionale dei DS come responsabile dell’organizzazione. Nel 2006 è stato anche eletto per i DS alla Camera, riconfermato nelle successive legislature con il Pd. È stato nominato portavoce dei democratici da Walter Veltroni nel 2008, e ha continuato a mantenere l’incarico sotto la segreteria di Franceschini. Nel luglio 2010 è diventato componente della commissione Giustizia della Camera.

Priorità

Ai verici delle priorità c’è lo smantellamento della Costa Concordia ancora arenata di fronte all’isola del Giglio. Fa seguito la bonifica dei poli industriali più problematici, come Porto Marghera o la Valle del Sacco nel frusinate. Non manca poi, ovviamente, la prosecuzione dell’opera di risanamento dell’Ilva di Taranto. Sul tavolo del ministro anche il rilancio della green economy, la de-carbonizzazione dell’economia tramite la riduzione delle emissioni, l’accrescimento delle tecnologie eco-sostenibili, il potenziamento delle ‘smartcities’, l’implementazione del piano nazionale per l’adattamento ai cambiamenti climatici e la messa in sicurezza del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome