Affari Esteri

Emma Bonino, 65 anni, Radicale

Emma Bonino è una delle figure politiche più importanti e influenti del radicalismo liberale italiano. Piemontese e di estrazione bocconiana ha fatto il suo esordio in politica a 28 anni quando è state eletta alla Camera con i radicali. È stata vicepresidente del Senato della Repubblica dal maggio 2008 al marzo 2013, ministro per il Commercio Internazionale e per le Politiche Europee del secondo governo Prodi. In passato ha ricoperto anche il ruolo di Commissario Europeo ed eurodeputata a Strasburgo. Nei giorni scorsi si era parlato molto di una sua candidatura per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica.

Priorità

In cima all’agenda che Bonino è chiamata ad affrontare figura certamente l’intricata vicenda che ha visto protagonisti i due marò italiani, mettendo a dura prova i rapporti tra Italia e India. La nuova titolare della Farnesina dovrà poi far pesare interamente la propria esperienza da ex commissario Ue nella complessa partita tra rigore e crescita che il nostro Paese dovrà giocare al tavolo europei nei prossimi mesi. E sempre a Bruxelles, Emma Bonino dovrà adoperarsi per strappare un maggiore coinvolgimento dell’Unione europea sull’immigrazione che vede la penisola italiana in prima linea. Infine come non ricordare gli innumerevoli teatri di crisi (dalla Siria all’Iran al Medio Oriente) che il neo ministro di certo conosce molto bene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome