Erano le 14,50 locali a Boston, le 20,50 in Italia quando sono avvenute due esplosioni, sul traguardo di una festa dello sport, la maratona di Boston, una delle città simbolo della costa est degli Stati Uniti.

Il bilancio è ancora provvisorio, ma il conto è di 3 vittime e circa 140 feriti, per un attentato che ha fatto ripiombare nell’incubo del terrore il continente americano, riportando la memoria agli eventi dell’11 settembre 2001.

Le bombe sono esplose a distanza di pochi secondi una dall’altra e hanno immediatamente scatenato il panico sulle strade di Boston e delle altre metropoli americane, con lo spazio aereo chiuso per alcune ore sulla stessa Boston, New York e Washington.

Guarda il video dell’esplosione alla maratona di Boston

 

A breve distanza dalle esplosioni, è intervenuto anche il presidente Barack Obama, alle prese con il primo caso di terrorismo su territorio americano della sua amministrazione: “Non ci sono né Repubblicani né Democratici oggi – ha dichiarato il presidente – ma solo cittadini americani. Ancora non sappiamo chi siano i responsabili, ma li prenderemo“.

Guarda il video dell’intervento di Barack Obama dopo gli attentati di Boston


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here